Nella giornata di ieri, 16 novembre 2016, presso l’ex presidio ospedaliero di Ceglie Messapica, è stato presentato il Progetto di Telemedicina, il primo in Puglia e tra i primi in Italia, ormai operativo da alcuni mesi.

Si tratta di un progetto realizzato con l’utilizzo di nuove apparecchiature che consentono di seguire i pazienti a domicilio, di monitorarli in qualsiasi momento della giornata e da remoto, cioè da qualsiasi distanza, sia da parte del medico curante che dagli specialisti.

L’apparecchiatura consente di monitorare l’elettrocardiogramma, la frequenza, la temperatura interna ed esterna, la situazione di ossigeno, e, in caso di necessità, di somministrare ossigeno direttamente al paziente tramite un compressore, senza l’utilizzo di bombole esterne.

Il progetto permette di evitare ricoveri ripetuti ed impropri ai pazienti, con un risparmio notevolissimo sulla spesa sanitaria. Inoltre il paziente viene seguito dal proprio ambiente domestico aiutato, in caso di necessità, solo da qualche parente. Questo progetto offre la possibilità dell’utilizzo della video chiamata, per cui il collegamento tra medico e paziente è diretto.

L’Amministrazione Comunale esprime soddisfazione per questo nuovo progetto, che va in favore della cittadinanza, auspicando ulteriori e migliori servizi sanitari per  il territorio.

 

negrita francavilla fontana