Le sinergie di know-how e di creatività producono grande valore. La temporanea “Ritratti e figure dal MAP.

La raccolte e nuove acquisizioni (1900 – nuovo millennio)” del MAP brand di Cracc s.r.l. spin-off dell’Università del Salento, ospitata al MAAC di Ceglie Messapica dallo scorso 3 dicembre ha fatto registrare un boom di presenze: oltre 500 visitatori (ad esclusione delle scolaresche) nella prime due settimane di apertura.

Molti coloro che hanno approfittato di questa opportunità trovandosi a Ceglie Messapica, ma molti anche quelli che si sono spostati di proposito per goderne. Tanti anche gli studenti e le scolaresche che hanno usufruito delle visite guidate e dei laboratori di arte e creazione legati alla mostra.

“Una scommessa che sapevamo vincente, visto lo spessore del Map e la direzione del prof. Massimo Guastella. – queste le parole dell’assessore alla cultura della città messapica Mariangela Leporale – Le opere permettono di percorrere tutto il 900, in un percorso che raccoglie diverse modalità artistiche di espressione e diversi linguaggi ed è al tempo stesso un viaggio all’interno dell’arte nel millennio. Il MAAC fa parte del Sistema Gusto d’Arte ideato dal Comune di Ceglie Messapica e presenta un museo di archeologia e degli spazi luminosi e accoglienti molto versatili dedicati all’arte contemporanea. Non è un luogo statico ma in costante divenire, che ospita mostre, laboratori e iniziative”.

Per permettere una più ampia fruizione sono state inoltre aumentate le fasce di apertura durante il periodo festivo. Il Maac sarà aperto tutti i giorni, mattina e pomeriggio fino alle 20, compresi i festivi. Per essere aggiornati sugli orari seguire la pagina fb del sistema o chiamare lo 0831.376123.

E si prepara già un ricco calendario di iniziative che si terranno fino al 28 febbraio 2017 organizzate dalla cooperativa Imago, gestore degli spazi, in collaborazione con Cracc s.r.l. spin-off dell’Universita del Salento di cui il Map è figlio.

Questa sera, lunedi 19 dicembre, alle ore 18.30, verrà presentato il bellissimo progetto della professoressa e filosofa Ada Fiore, “Kalopolis, la citta-mondo bella”. “Tema a cui siamo particolarmente legati – conclude la Leporale – e per il quale da più fronti e settori Ceglie lavora, grazie anche al consigliere e direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino, che ha avuto un ruolo importante nella mostra del Map che ospitiamo, e che presenterà l’interessante iniziativa di questa sera”.

 

negrita francavilla fontana