Dopo il successo della prima serata di Girovago a Caccia di Musica, si replica il 5 gennaio 2017.

La manifestazione, voluta dall’Amministrazione Comunale-Assessorato alla Cultura, ha lo scopo di promuovere i talenti artistici, musicali e non solo, nei locali aderenti operanti del centro storico e nei luoghi di aggregazione presenti nell’agro. La prima serata, del 27 dicembre, ha visto la partecipazione di molti locali commerciali del centro storico e la contrada San Marco, con un coro gospel ospitato in chiesa. La serata del 5 gennaio vede la conferma degli esercenti del centro storico e la presenza di un’iniziativa musicale in contrada Lamie di Olimpia.

L’iniziativa vede la partecipazione di otto componenti artistici, tra gruppi musicali, dj, cabarettisti e danzatori, ospiti negli spazi, interni o esterni, dei locali.
Ognuno potrà scegliere il genere musicale preferito o lo spettacolo da seguire, per trascorrere una serata in ottima compagnia.

Si comincia alle ore 19,00 con la musica itinerante dei Mustacchi Bros. che animeranno Corso XX Settembre fino alle ore 20,30.
alle ore 20,30 in villa comunale, grazie alla collaborazione fra il Bar Caffè della Villa ed il The Coffee Shop, si esibiranno gli eclettici AcquasuMarte.
Alle ore 18,00 e alle ore 21,30 Cucù, in largo Piave, ci sarà lo spettacolo a cura di Fuori di Danza ChocolArte.
Alle ore 21,30 nella pizzeria Casa Pinto, in via Aprile, si esibirà l’esplosiva Silvana Topin.
Presso la ex scuola in contrada Lamie di Olimpia, alle ore 20,30 allieterà la serata il Trio Voci, con Maristella, Mimmo e Daniela.
Alle ore 22,30, presso la paninoteca 20mq, in via Nardelli, si esibiranno gli Orion Project – Tribute to Pink Floid.
La collaborazione fra il BBeP ed il Bar Pasticceria Campanella, in piazza Dante offrirà due eventi musicali: alle ore 23,00 Miriam Neglia e alle ore 24,00 il dj Giurg e Pepe.
Alle ore 23,30, presso il Docks 101, in via Nardelli, ci sarà Antonio Trinchera Sextet.

«Visto il successo della prima serata – ha spiegato l’assessore Ermelinda Prete – abbiamo voluto riproporre questo evento che, mi auguro, sia stato apprezzato sia dai commercianti aderenti, che dagli artisti e dal pubblico che ha vissuto questa manifestazione in una fredda serata invernale. Siamo soddisfatti di come ha risposto la gente e della collaborazione mostrata da tutti. Per questo e per dare spazio a quanti non si sono potuti esibire il 27 dicembre, a causa del maltempo, riproponiamo questa formula giovedì 5 gennaio. In questa seconda serata, abbiamo voluto coinvolgere la contrada Lamie di Olimpia, seguendo una programmazione che pian piano vedrà la partecipazione, negli eventi proposti dall’Amministrazione Comunale, anche dell’agro.  Siamo certi che abbiamo dato l’avvio ad un’iniziativa che non si esaurirà con questa due serate».