Non ce l’ha fatta il pensionato 74enne Salvatore Cervellera originario di San Michele Salentino che ha riportato gravissime ustioni nel tentativo di salvare la sua auto dalle fiamme durante un incendio di sterpaglie in una villa di campagna.

Non ce l’ha fatta il pensionato 74enne Salvatore Cervellera originario di San Michele Salentino ma residente a Brindisi, che ha riportato gravissime ustioni nel tentativo di salvare la sua auto dalle fiamme durante un incendio di sterpaglie in una villa di campagna. L’uomo è stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrio di Brindisi ma il suo cuore ha cessato di battere poche ore dopo.

Da quanto è stato ricostruito dai carabinieri, il 74enne, ex militare, stava cercando di spostare la sua Fiat Bravo che ha preso fuoco in una villa di campagna che si trova nei pressi della strada provinciale che collega Latiano a Mesagne, in contrada Corcioli, a poche centinaia di metri dal centro abitato di Latiano. L’episodio si è verificato intorno alle ore 13.

 

Stando a una prima ricostruzione, un incendio di sterpaglie sviluppatosi all’interno della villetta (forse di proprietà del pensionato) mentre l’uomo tagliava e incendiava delle erbacce avrebbe investito anche la macchina. Il 74enne sarebbe stato travolto da una fiammata dopo aver aperto la portiera dell’abitacolo, nel tentativo di spostare la macchina. Sarebbero stati alcuni residenti della zona, dopo aver sentito un boato, ad allertare i soccorritori.

Sul posto si sono recati i paramedici del 118 e i vigili del fuoco. Il primo a soccorrere il brindisino è stato un vigilantes della Vigil Nova che con un estintore ha spento le fiamme. L’uomo aveva ustioni in varie parti del corpo. I sanitari del 118 lo hanno trasportato verso l’ospedale Perrino di Brindisi. Sul posto anche i poliziotti del commissariato di Mesagne e i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni al comando del capitano Diego Ruocco, che indagano sull’accaduto.

POTRESTI ESSERTI PERSO: