carabinieri

Nella mattinata di ieri gli agenti del Commissariato di Martina Franca, percorrendo a piedi il centro storico, hanno incrociato un giovane, sorvegliato speciale, di corsa.

I poliziotti si sono insospettiti, anche perché il giovane, un 21enne martinese, stava armeggiando all’interno del giubbotto come se volesse occultare qualcosa.
Sorpreso dalla presenza dei poliziotti, il 21enne ha così interrotto la sua corsa ed è ritornato sui suoi passi con l’intenzione di far perdere le proprie tracce. Ne è nato un inseguimento a piedi durante il quale il fuggitivo è riuscito a dileguarsi complice il dedalo di vicoli del centro storico.

Dopo alcuni minuti, negli uffici del locale Commissariato si è presentato un uomo che aveva poco prima trovato in strada un cofanetto con tre orologi da polso.
Ritornati sul posto i poliziotti, anche con l’ausilio delle immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, hanno accertato senza ombra di dubbio che quel cofanetto era stato lanciato dal giovane durante l’inseguimento a piedi.

Pertanto quest’ultimo attivamente ricercato, nel pomeriggio, sentendosi ormai “braccato”, si è presentato spontaneamente negli Uffici del Commissariato, ammettendo di aver rubato il cofanetto con gli orologi all’interno di un appartamento del centro storico.
Dopo le formalità di rito pertanto, il ladro è stato denunciato in stato di libertà.

 

Fonte: Tarantini Time

POTRESTI ESSERTI PERSO: