La protezione civile regionale ha diffuso un’allerta gialla annunciando possibili criticità per l’ultimo fine settimana del mese. Osservata speciale la rete ferroviaria.

Alberobello, Noci, Spinazzola e Locorotondo, in provincia di Bari. E poi Martina Franca, nel Tarantino e Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi: cadono i primi fiocchi di neve in Puglia, come previsto dai meteorologi e dalla protezione civile regionale, che venerdì 22 febbraio ha diffuso un’allerta gialla annunciando possibili criticità per l’ultimo fine settimana del mese.

Previsioni confermate, dunque, con diversi comuni interessati. Si tratta dei centri che ricadono nell’area centro occidentale della Puglia: dalla Valle d’Itria alla Murgia barese, appunto, mentre il promontorio del Gargano è stato risparmiato. Almeno nelle prime ore di sabato 23. Secondo le prime ricognizioni non si registrano particolari disagi ai trasporti, a eccezione della nave turca incagliata a pochi metri dal lungomare sud di Bari, proprio a causa dei venti di burrasca che soffiano da Nord.

Osservata speciale resta la rete di Ferrovie dello Stato, che nei primi giorni di gennaio ha registrato ritardi e cancellazioni causa neve. Il Gruppo Fs – si legge in una nota – ha predisposto il monitoraggio costante dell’infrastruttura ferroviaria “per assicurarne l’efficienza e garantirne la piena disponibilità”. Sotto la lente d’ingrandimento sono finite le tratte che attraversano i Monti Dauni e dintorni: la Foggia Benevento, la Bari Taranto e la Foggia Potenza-Battipaglia, in particolare.

Secondo le previsioni della protezione civile, in Puglia sono attese nevicate prevalentemente sui settori centro-settentrionali, fino a quote di 200-300 metri sul livello del mare. “Ma con possibile locale sconfinamento fino a quote di pianura”, precisano gli esperti. Da deboli a moderati gli accumuli al suolo, mentre precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, si prevedono sulle zone meridionali della regione.

Ma la vera emergenza resta il vento e il mare in burrasca che a Bari hanno causato l’incagliamento di un mercantile. Minime al di sotto dello zero alle quote più alte sulla Murgia e sulla Puglia settentrionale.

negrita francavilla fontana