L’amministrazione di Cisternino si schiera a favore dell’ospedale della Valle d’Itria

L’amministrazione comunale di Cisternino è tra i firmatari di un documento, inviato al presidente della Regione Michele Emiliano, in cui si chiede che il presidio ospedaliero “Valle D’Itria” di Martina Franca sia individuato come ospedale di I livello. Il sindaco Donato Baccaro, insieme ad altri primi cittadini che insistono nel territorio servito dalla struttura, ha sostenuto la necessità che il Piano di riordino sanitario regionale possa prevedere, per questo ospedale, investimenti in termini di posto letto e personale. «Alla comunità di Cisternino, così come alle altre popolazioni che fanno riferimento al “Valle D’Itria”- sottolinea il sindaco Baccaro- occorre garantire la tutela del diritto della salute con un’offerta di servizi adeguata al vasto territorio di competenza. I dati del 2015 e gli investimenti in corso, per adeguare diversi reparti, sono una duplice conferma di come la struttura debba continuare il suo percorso di crescita e rafforzamento per servire un bacino di utenza notevole». L’auspicio dei sei sindaci firmatari della nota congiunta, tra cui il primo cittadino di Cisternino è che l’ ospedale “Valle D’Itria” possa continuare in maniera adeguata a rispondere ai bisogni delle comunità amministrate.

POTRESTI ESSERTI PERSO: