Raganello: muore poliziotto di Cisternino, ritrovata la ragazza di Ostuni

Tra le undici vittime, Gianfranco Fumarola: aveva 43 anni, era un agente della Penitenziaria, era stato ricoverato per trauma toracico. È stata ritrovata invece Adriana Pugliese, 21 anni, di Ostuni, hanno risposto all’appello anche gli altri due ragazzi pugliesi.

Sono tre le vittime pugliesi della strage sul Pollino, dove lunedì 20 agosto alcuni escursionisti sono stati travolti dalla piena del torrente Raganello. Sono di Conversano (Bari), Cisternino (Brindisi) e Torricella (Taranto) tre dei nove morti accertati.

La vittima di Cisternino si chiamava Gianfranco Fumarola, aveva 43 anni ed era un agente di polizia penitenziaria. E’ morto in ospedale a causa di un trauma toracico. La vittima di Torricella è la 27enne Miryam Mezzolla.

Invece sono stati rintracciati e sono in buone condizioni, tre giovani pugliesi di 21, 22 e 23 anni, che erano stati inseriti nella lista delle persone disperse dopo la piena del torrente Raganello.

I tre si erano accampati in località Valle d’Impisa, una località a monte della zona del disastro e dove i cellulari non hanno campo. A dare notizia del loro ritrovamento è stata un’amica che attraverso un twitter ha informato le forze dell’ordine dicendo “sono vivi”.

Guarda Anche
Scelti Per Te