La vicenda relativa all’ulivo di contrada Termetrio a Cisternino ha trovato il proprio termine con un “blitz” nella serata di lunedì 14 gennaio.

Il problema Xylella va approfondito e studiato per essere risolto. Opportunità Civica Cisternino – Centrodestra, lontana dal voler parteggiare per una o per l’altra posizione in causa, intende esprimere i propri dubbi quantomeno circa i metodi adottati, da più parti definiti “squadristi” ed effettivamente discutibili, per attuare quanto previsto dai protocolli, metodi evidentemente irrispettosi nei confronti di quanti hanno voluto presidiare il sito allo scopo di rendere l’ulivo in questione oggetto di studio.

Vedere degli alberi abbattuti, ancor più se caratterizzanti dal punto di vista paesaggistico, come nel caso degli ulivi, non fa certamente piacere, ma, al contempo, riteniamo inopportuno, a nostro giudizio, creare tifoserie o affrontare l’emergenza Xylella in modo superficialmente manicheo.

In merito, il Sindaco di Cisternino, Luca Convertini, come è solito fare dacché è asceso alla poltrona di Primo Cittadino, continua a dimostrarsi disorientato, perseguendo in questo caso un’altrettanto disorientata politica dei due forni.

Domenica scorsa in parata a Monopoli e, di fatto, a favore degli abbattimenti incondizionati, probabilmente per rendere omaggio a qualche alto politico “amico”.

Tre giorni dopo, a Termetrio, a portare la propria solidarietà e a visionare l’ulivo abbattuto, ricordando, forse, di aver fatto dell’ambientalismo una delle bandiere della propria maggioranza multicolore.

Anche sull’emergenza Xylella, la maggioranza di “Noi, Cisternino” dimostra la propria incoerenza e la propria indecisione, nel tentativo di celare divisioni interne scomode da ammettere e, tanto più, da mostrare a cittadini ed elettori.

Coordinamento Cittadino

Opportunità Civica Cisternino – Centrodestra