Notiamo con estremo dispiacere come la Biblioteca Comunale di Cisternino sia nuovamente chiusa da circa due settimane e non risulti essere fruibile per studenti, cittadini e turisti.

L’Amministrazione Comunale, non essendosi mossa per tempo seppure al corrente dell’imminente pensionamento della responsabile, non sa quale futuro dare alla nostra Biblioteca. Impossibilitato ad assumere direttamente, infatti, il Comune è ancora in attesa di una risposta da parte della Regione Puglia per poter adempiere alla sostituzione.

Inoltre, siamo stupefatti dalla delibera della Giunta Convertini con la quale si destina parte della struttura di Via Dante a sede dell’Info Point turistico: anzitutto per l’oggettiva incompatibilità tra la normale attività di una biblioteca, che richiede prima di ogni altra cosa il silenzio, e l’attività di un punto di informazione turistico; ma anche per la posizione decentrata del sito, fuori dal cosiddetto “anello” cittadino, alquanto discosta dal Centro Storico e, pertanto, difficilmente intercettabile dai visitatori.

️Non ci sorprende, dunque, l’atteggiamento della maggioranza di “Noi, Cisternino” nei confronti della Biblioteca e del relativo patrimonio librario così come della cultura in generale, buono per gli slogan (ricordiamo ancora vivamente “Lavoro, Cultura, Natura” della campagna elettorale per le Amministrative del 2016), un atteggiamento che effonde amore soltanto a parole, ma che nei fatti si traduce in puro disinteresse.
Cisternino meritava davvero di più.

Coordinamento Cittadino
OPPORTUNITÀ CIVICA CISTERNINO