Nel corso del dibattito tenutosi presso la Biblioteca sul tema antenne 5G a Cisternino, sono  emersi numerosi spunti di riflessioni circa questa importante tematica stretta tra progresso e possibili rischi per la salute.

La posizione prevalente, eccettuati alcuni discutibili rimproveri che rimandiamo al mittente, è stata di diffidenza nei confronti di quanto voluto dall’Amministrazione per il nostro paese.

Troppi dubbi investono ancora il 5G, tecnologia in fase sperimentale che, al momento, poco e male si sposa con le necessità attuali e la sostenibilità di Cisternino.

Ringraziamo i cittadini intervenuti e l’apporto conferito al dibattito, perfettamente complementari agli interventi degli esperti Ciro Marseglia e Vanessa Suma e di Nicola Vignola, Angela Savino, Piergiuseppe Mola e Pierdonato Costa di Opportunità Civica Cisternino.

Con l’incontro in biblioteca, si è idealmente concluso il percorso iniziato con la proposta, poi rigettata, di Referendum Comunale Consultivo. Speriamo che i nostri amministratori abbiano il buonsenso di rivalutare determinate scelte politiche e amministrative nell’interesse della collettività.

Coordinamento Cittadino Opportunità Civica Cisternino

POTRESTI ESSERTI PERSO: