In queste ore gli ultimi preparativi per la Casa della salute di Cisternino che sarà operativa da martedì.

La struttura avrà a regime 24 posti complessivi su due piani e sarà dedicata, in questa fase di emergenza, a pazienti post Covid.
“Oggi – dice il direttore generale Giuseppe Pasqualone – abbiamo inoltrato richiesta alla Regione di autorizzazione all’esercizio dell’attività non solo per i 16 letti post acuzie previsti dal piano ospedaliero Covid ma anche per altri 8.

Nella struttura, che è di proprietà del Comune e in comodato d’uso alla Asl di Brindisi, sarà attivo un servizio di telemonitoraggio dei pazienti che nel pomeriggio ha iniziato a funzionare a Ceglie Messapica per gli otto degenti.

“Attraverso questi strumenti già utilizzati per pazienti cronici ma rimodulati per affrontare il Covid 19 – spiega il direttore del distretto socio sanitario, Francesco Galasso, responsabile del progetto di telemonitoraggio della Asl – è possibile misurare pressione arteriosa, saturazione di ossigeno, frequenza cardiaca, elettrocardiogramma e temperatura corporea.

I dispositivi trasmettono i risultati in tempo reale a tutti i medici, da quelli che assistono i pazienti, al coordinatore degli ospedali post Covid. E offrono informazioni precise sull’andamento della malattia”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: