San Giovanni Rotondo, cinquant’anni fa moriva San Pio: celebrazioni con il premier Conte

Il 22 ricorre infatti il centenario della comparsa delle stimmate del frate di Pietrelcina, mentre il 23 settembre cade il 50esimo anniversario della morte del santo

Sono due giorni importanti che tra venerdì 22 e sabato 23 settembre saranno celebrati a San Giovanni Rotondo dalla comunità di fedeli che venera San Pio.Il 22 ricorre infatti il centenario della comparsa delle stimmate del frate di Pietrelcina, mentre il 23 settembre cade il 50esimo anniversario della morte del santo.

Per entrambi gli avvenimenti i frati cappuccini di San Giovanni Rotondo hanno organizzato iniziative di preghiera e di festa partite già da qualche giorno. Domani, per il centenario, la giornata si aprirà alle 9.30 nella chiesa di Santa Maria delle Grazie con la commemorazione delle stimmate presieduta da frate Maurizio Placentino, ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini della provincia religiosa di sant’Angelo e Padre Pio.
Nel pomeriggio, nella chiesa inferiore di san Pio ci sarà una messa presieduta da monignor .Antonio Mennini, arcivescovo titolare di Ferento e officiale della segreteria di Stato della Santa Sede.

Domenica 23 settembre oltre alle celebrazioni eucaristiche, presiedute dal Ministro Generale dell’ordine dei frati Minori Cappuccini e dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, è prevista una cerimonia per la presentazione del francobollo commemorativo del Santo. Sarà presente anche il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, cui sarà consegnato il primo francobollo con l’annullo.

 

Fonte Repubblica.it

Guarda Anche
Scelti Per Te