Le riprese in estate in Salento. Intanto si attende l’avvio delle riprese del prossimo film di Carlo Verdone, mentre Checco Zalone/Luca Medici è già al lavoro per realizzare parte delle scene del suo esordio da regista

Aldo, Giovanni e Giacomo gireranno in Puglia il loro prossimo film. Il trio comico, autore di fortunate esperienze cinematografiche come “Tre uomini e una gamba” – che già li vide sul set nella regione – e “Chiedimi se sono felice” sono attesi per l’inizio dell’estate. Non si sa molto di più, se non che le riprese dovrebbero essere in Salento. E che alla regia, a guidare i tre, torna Massimo Venier (lo stesso dei loro grandi successi al botteghino). L’estate pugliese, quindi, sembra essere improntata alla risata.

Oltre ad Aldo, Giovanni e Giacomo si attende l’avvio delle riprese del prossimo film di Carlo Verdone, mentre Checco Zalone/Luca Medici è già al lavoro per realizzare parte delle scene del suo esordio da regista “Tolo Tolo”. E ancora: Apulia film commission ha annunciato l’impegno in Puglia di Luca Miniero (già regista della fortunata doppietta “Benvenuti al Sud” e Benvenuti al Nord”), che segna il suo ritorno in zona dopo aver frequentato le isole Tremiti per “Non c’è più religione”.

Il suo prossimo lavoro dovrebbe chiamarsi “Cops”, le riprese sono previste fra maggio e giugno a Nardò e San Vito dei Normanni, e i casting si sono già conclusi. Sono mesi roventi per il cinema in Puglia, insomma, e lo conferma Matteo Garrone, impegnato in queste settimane fra Ostuni, Monopoli, Polignano a Mare e Gravina per dare forma al suo “Pinocchio” con Roberto Benigni e Gigi Proietti.

In tutto sono 15 i progetti filmici finanziati da Apulia film commission tramite il fondo Apulia film fund: quattro lungometraggi (oltre a Garrone e Checco Zalone c’è anche Danilo Caputo con “Semina il vento”), due documentari, una serie tv e otto cortometraggi. È previsto l’arrivo anche di Alessandro D’Alatri alle prese con la serie tv “Il commissario Ricciardi” dopo il successo televisivo dei “Bastardi di Pizzofalcone”. Altra serie girata in Puglia e destinata al mercato mondiale sarà “Quella sporca sacca nera – That dirty black bag” di Mauro Aragoni, firmata Palomar. E non è finita qui, perché il direttore di Apulia film commission, Antonio Parente, annuncia: “Siamo in contatto con una grandissima produzione internazionale che porterà la Puglia sugli schermi di tutto il mondo”.

Fonte:Repubblica.it

POTRESTI ESSERTI PERSO: