In un momento di grande sollecitazione delle misure di controllo adottate all’interno dell’area portuale di Brindisi, particolarmente interessata da notevoli flussi di merci in transito, nell’ambito dei potenziati servizi di vigilanza, militari della Guardia di Finanza in forza al Gruppo di Brindisi, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Brindisi, procedevano al controllo di vari autoarticolati provenienti dalla Grecia.

Tra questi è stato individuato un mezzo che viaggiava carico di complessivi n. 526 colli contenenti calzature.

Dal controllo fisico della merce trasportata, si rilevava la presenza di numerose paia di scarpe recanti dettagli tecnici tutelati dalla privativa industriale riconducibile alla nota casa produttrice di abbigliamento e calzature sportive.

Oltre a quanto detto, le stesse calzature esponevano il marchio dello stesso produttore, artatamente modificato attraverso l’applicazione – facilmente removibile – di alcuni elementi aggiuntivi, al fine di renderlo irriconoscibile ad controllo generico.

La casa produttrice del prodotto originale, interessata direttamente, confermava la violazione dei diritti sul marchio.

Al termine delle operazioni di servizio gli operanti procedevano:

Al sequestro:

  • di 12.642 paia di scarpe recanti segni distintivi dell’Adidas;
  • del mezzo utilizzato per il trasporto della merce;
  • alla denuncia, a piede libero, di un cittadino greco, conducente del mezzo, per “introduzione nello Stato e commercio di prodotti contraffatti”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: