Sensibilizzare in maniera alternativa la donazione di midollo osseo. “Per gioco, per scherzo abbiamo deciso di pedalare da Mori (Trentino) a Carovigno (Puglia), oltre 1000 Km“. Sei “pazzi” (Fabrizio Bertolini, Angelo Lanzillotti, Raffaele Filomena, Leopoldo Lerose, Pasquale Basile e Oliviano Bresson) hanno deciso di inforcare le loro biciclette e unire l’Italia dal Trentino alla Puglia, soprattutto per portare il messaggio dell’ADMO, per far sapere che ci si può “tipizzare”, quindi dare una possibilità di Vita a un bambino, un ragazzo, un adulto, che in questo momento soffre a causa di malattie come leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue, guaribili attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo. Ieri pomeriggio in piazza Nzegna a Carovigno, si è vissuto il momento conclusivo della manifestazione solidale.

I Particolari nel video servizio