Boom di partecipazione per Sogni e Fuochi, la prima edizione della Notte di San Giovanni.

Tanti i visitatori che hanno preso parte all’evento, grazie anche alla collaborazione di Annamaria Petrosillo, oltre alla comunità carovignese che ha risposto molto positivamente alle proposte della serata.

L’inaugurazione della Villa Comunale col taglio del nastro da parte del Sindaco Carmine Brandi; lo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate”, a cura della Scuola di recitazione Talìa; le letture e la musica dal vivo col gruppo Quatara nel Castello Dentice di Frasso, i mangiafuoco, il falò e la Pizzica del gruppo ‘Nzegna.

I Particolari nel Video Servizio

Notte di San Giovanni CarovignoUn grosso successo con la direzione artistica di Maurizio Ciccolella, quello dell’evento programmato dall’Assessore Pietro Laghezza nell’ambito delle iniziative patrocinate dall’Amministrazione Comunale di Carovigno.

La serata terminata in una scatenata e festosa piazza ‘Nzegna è stata ulteriormente arricchita da istallazioni video e musica dal vivo: Teddy Locorotondo al piano e Vera Andrea Longo al violino, il primo nei pressi della chiesa Madre con un bellissimo piano bianco, la seconda posta su un balcone in Corso Vittorio Emanuele. Nella splendida cornice dell’atrio del Castello, al margine dell’apprezzatissimo spettacolo curato da Maurizio Ciccolella, anche le degustazioni di due aziende locali e lo stand mercatino di scambio libri a cura del comitato organizzatore del 1° Concorso letterario città di Carovigno “Il filo della fantasia”.

L’evento ha avuto la collaborazione delle Associazioni Karpene “Terre di Mezzo” e “Liberi di”.