In fiamme sterpaglie e canneti fra Brindisi, Mesagne, San Vito dei Normanni e Latiano. Continue richieste di intervento giunte al centralino dei vigili del fuoco

Gli incendi boschivi non danno tregua ai vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi. Anche quella di venerdi è stata una giornata massacrante per i pompieri, a causa del forte vento che ha sferzato la provincia. Dalle 8 alle 19,30, sono stati più di 40 gli interventi effettuati dalle due squadre in servizio presso la caserma di Brindisi, oltre a quelli effettuati dalle due squadre dei distaccamenti di Francavilla Fontana e Ostuni.

I fronti più impegnativi si sono aperti a Mesagne, Latiano, San Vito dei Normanni, nelle fasce a sud della provincia, nei terreni incolti del rione Sant’Angelo, a Brindisi, e nelle campagne di contrada Montenegro.

A metà mese, con l’avvio della campagna di prevenzione degli incendi boschivi lanciata dalla Regione Puglia, le squadre di via Nicola Brandi e dei distaccamenti saranno supportate dalle squadre boschive. Ma i carichi di lavoro resteranno notevoli per i pompieri del comando provinciale di Brindisi.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: