Due arresti a Carovigno da parte dei carabinieri. Uno riguarda un 23enne marocchino domiciliato a Latiano, l’altro un 58enne del posto

Due arresti a Carovigno da parte dei carabinieri. Uno riguarda un 23enne marocchino domiciliato a Latiano, l’altro un 58enne del posto.

Il 23enne, Nafi Abdellah è accusato di “violenza, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni”. Il giovane in evidente stato di ebbrezza alcolica, in contrada Carisciola, ha procurato disturbo ai bagnanti, alla vista dei carabinieri gli si è scagliato contro di essi, improvvisamente ed inspiegabilmente.  Immediatamente bloccato è stato arrestato e rinchiuso in carcere.

Il 59enne, invece, è Salvatore Greco. Deve espiare una pena residua di 1 anno e 3 mesi di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di “violazione della nuova disciplina dei reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto”. L’arrestato, su disposizione del pubblico ministero di turno, è stato posto ai domiciliari.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO: