Il sindaco Carmine Brandi ha disposto il divieto di esplosione dei botti. Divieto dal 30 dicembre 2017, fino al prossimo 7 gennaio 2017.

Sarà un capodanno senza botti artificiali quello che si festeggerà tra qualche ora nella Città della Nzegna. Il sindaco Carmine Brandi, con un’ordinanza sindacale, ha vietato l’uso dei famosi Botti di Capodanno”, in sintonia con altre grandi città italiane e le altre cittadine della Valle d’Itria e Alto Salento.

Il divieto assoluto di utilizzo dei botti è in vigore dal oggi 30 dicembre 2017, fino al prossimo 7 gennaio 2018. Il divieto è esteso anche ai commercianti che vendono i petardi, l’ordine di esecuzione dell’ordinanza emessa dal primo cittadino di Carovigno è a carico delle forze di polizia presenti sul territorio.

POTRESTI ESSERTI PERSO: