Insediamento tavolo permanente di coordinamento integrazione socio-sanitaria

Dopo l’avvio del progetto approvato con deliberazione ASL BR del 22 novembre scorso, il 19 febbraio si è insediato il Tavolo Permanente di Coordinamento dell’Integrazione Socio-Sanitaria (TAPECISS).

L’idea, nata da una sollecitazione dei rappresentanti delle Associazioni e Cooperative Sociali che costituiscono la Rete “Disabilità Insieme”, e fortemente sostenuta dalla Direzione Generale della ASL di Brindisi e dal Direttore dei Servizi Socio-Sanitari aziendale, ha l’obiettivo di far convergere, in un’unica direzione, le azioni e le risorse destinate a quella fascia di popolazione in condizioni di fragilità sociale e sanitaria.

Le attività di programmazione che caratterizzano il progetto, fanno riferimento al Regolamento Regionale n. 4 del 2007, con un coordinamento che si pone come cerniera tra il bisogno sociale e sanitario del cittadino e le risposte organizzate dei soggetti istituzionali coinvolti per competenza.

L’incontro, tenutosi presso la Sala Convegni della ASL di Brindisi, alla presenza del Direttore dei Servizi Socio-Sanitari Giuseppina Scarano, è stato molto partecipato. Presenti diversi rappresentanti istituzionali (M. Rollo, Assessore con delega ai Servizi Sociali del Comune di Cellino San Marco; A. Faggiano, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di San Pancrazio Salentino; P. Iaia, Presidente del Consiglio Comunale San Vito dei Normanni; S. Ripa, Sindaco di San Pancrazio Salentino; D. Conte, Sindaco di San Vito dei Normanni; P. Molfetta, Sindaco di Mesagne; A. Rubino, Assessore Servizi Sociali di Mesagne), nonché dei referenti dei Distretti socio-sanitari (A. Vitale, Resp. Distretto n. 3 Francavilla Fontana; A. Canuto, Coordinatore P.U.A. Distretto n. 4; R. Convertini, Distretto Socio-Sanitario n. 2; G. Ferrara, Distretto Socio-Sanitario n. 2), dei rappresentanti degli Ambiti (M. A. Ardone, Assistente Sociale Comune di San Vito dei Normanni; C. Campana, Responsabile Ufficio di Piano Mesagne), delle Organizzazioni Sindacali (T. Giunta, UIL Pensionati; A. Baldassarre, UST CISL Ta/Br; P. De Giorgio, FNP CISL Ta/Br; M. Almiento, SPI CGIL Brindisi), dell’Ufficio Scolastico Provinciale (C. Semerano). Presenti anche rappresentanti delle associazioni di volontariato: F. Dipietrangelo, Presidente del Comitato Consultivo Misto ASL BR, e referenti di tre associazioni individuate dalla stessa rete “Disabilità Insieme” come portavoce delle esigenze e delle problematiche comuni a tutte le realtà che ne fanno parte (S. Quaranta, Presidente AIPD Brindisi; G. Di Giorgio, vice-Presidente AISM; F. Fonseca, Coordinatrice Centro Diurno “Dante Cappello”; M. Sardano, Presidente UIC Brindisi).

La rilevante partecipazione è segno di una condivisione degli obiettivi e della volontà di operare insieme per snellire e rendere più celeri le procedure finalizzate ad usufruire di prestazioni socio-sanitarie di diverso genere.

Diversi i temi trattati nell’incontro: si è parlato dei compiti delle P.U.A. (Porte Uniche di Accesso) come organi preposti alla valutazione dei bisogni socio-sanitari per risposte più efficaci, di integrazione scolastica, di inserimento lavorativo delle persone con disabilità, di sostegno alle famiglie, dell’importanza del volontariato come risorsa, della individuazione di buone pratiche, della crescente problematica relativa all’autismo per la quale tutt’oggi i servizi risultano ancora carenti. Si è cercato, inoltre, di dar voce alle quotidiane tematiche rappresentate da singoli cittadini presenti e sono state considerate le prime proposte per la soluzione dei problemi.

Si tratta sicuramente di un punto di partenza, non di un traguardo, l’inizio di un percorso concreto che porti al miglioramento dell’offerta dei Servizi Socio-Sanitari attraverso una reale sinergia tra tutti i soggetti coinvolti nel processo.

UFFICIO STAMPA ASL BR

Guarda Anche
Scelti Per Te