Celebrazione del santo patrono della Guardia di Finanza

Nella mattinata odierna, nella suggestiva cornice della Chiesa di “Santa Maria del Casale” di Brindisi, ha avuto luogo la celebrazione della Santa Messa in occasione della festa liturgica di San Matteo Apostolo, patrono della Guardia di Finanza.

La funzione religiosa, alla quale hanno partecipato i finanzieri in servizio al Comando Provinciale della Guardia di Finanza e i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia delle sezioni di Brindisi, Ostuni e Fasano, è stata officiata da sua Eccellenza Mons. Domenico Caliandro, Arcivescovo della Diocesi di Brindisi-Ostuni.

Alla celebrazione hanno presenziato, accolti dal Comandante Provinciale Col. t.ST Pierpaolo Manno, il Prefetto Valerio Valenti, il Presidente del Tribunale, Dott. Alfonso Pappalardo, il Procuratore della Repubblica, Dott. Antonio De Donno, nonché le Autorità Civili e Militari locali.

San Matteo apostolo ed evangelista, la cui festa liturgica cade il 21 settembre, è stato proclamato patrono della Guardia di Finanza da Papa Pio XII nel 1934, affinché tutti gli appartenenti al Corpo potessero, sul suo esempio, unire l’esercizio devoto del dovere verso lo Stato con la fedele sequela di Cristo.

A margine della celebrazione, il Colonnello Manno ha voluto ringraziare S.E. Mons. Caliandro e tutte le Autorità intervenute ed ha dedicato un momento di riflessione sul delicato ruolo dell’appartenente al Corpo “oggi più che mai impegnato nella ricerca di quanti, con comportamenti illegali, finiscono per privare il paese delle risorse necessarie al suo sostentamento” e nei confronti del quale “si avverte un rinnovato consenso della collettività a cui la Guardia di Finanza è costantemente vicina” .

Guarda Anche
Scelti Per Te