Il turismo medicale come leva di sviluppo per la Puglia e la Grecia

Il Kick-off meeting del Progetto InMed-Tour – “Innovative Medical Tourism Strategy”, cofinanziato per 897.000,00 € dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, si terrà il 9 Ottobre a Ioannina (Camera della Prefettura di Ioannina).

Capofila del Progetto è l’Organizzazione Nazionale greca dei servizi sanitari – EOPYY- (Direzione Regionale di Ioannina), in collaborazione con due partner greci, il Ministero del Turismo e l’Università di Patrasso, Dipartimento di Business Administration e due partner italiani, il Comune di Santa Cesarea Terme e la Camera di Commercio di Brindisi

Il progetto InMed-Tour, finanziato nell’ambito dell’Asse Prioritario 1 – Innovazione e Competitività, promuove una nuova e crescente forma di turismo chiamata “turismo della salute”, che consiste nell’associare ai viaggi per motivi di salute la possibilità di godere delle bellezze del territorio che si visita, con un pacchetto turistico ad hoc che tiene conto delle esigenze del paziente e dell’accompagnatore.

La possibilità per i parenti di chi viene ricoverato di essere ospiti di un bell’albergo, di andare a vedere una mostra e magari di fare pure shopping rappresenta una offerta turistica innovativa e una nuova frontiera di sviluppo per il territorio. Si stima, infatti, che il turismo cosiddetto “medicale”, muove infatti fino a 14 milioni di persone, età tra i 45 e i 64, ogni anno nel mondo.

Grazie a questo progetto, sarà realizzato un e-Cluster transfrontaliero tra la Puglia e la Grecia, che mette insieme le industrie della salute e della ricerca con le imprese turistiche locali, al fine di condividere know-how e informazioni mediche che consentano lo sviluppo di servizi turistici a favore dei pazienti/turisti.
Sarà inoltre sviluppata una piattaforma e-Tour, che guiderà il paziente e potenziale turista nella scelta di strutture sanitarie e turistiche dove poter ricevere il trattamento di cui necessita, conciliando salute e benessere.

Guarda Anche
Scelti Per Te