Grande partecipazione per l’incontro che si è svolto nella Camera di Commercio alla presenza delle aziende, dei rappresentanti delle associazioni di categoria e del mondo della ricerca

Un incontro molto partecipato per parlare delle nuove opportunità, dei nuovi strumenti nel settore dell’agricoltura. Nella Camera di Commercio di Brindisi, martedì 18 dicembre, si è svolto l’evento “Digitalmatch 4.0: Agricoltura di precisione 4.0, tra ricerca e sperimentazione in Provincia di Brindisi”.

Sono state presentate le novità tecnologiche nel settore agricolo ed agrifood.
Dopo i saluti istituzionali da parte del Segretario Generale della Camera di Commercio, Angelo Caforio, sono intervenuti i rappresentanti delle associazioni di categoria, dei centri di ricerca che operano anche sul territorio e i rappresentanti delle aziende che hanno già intrapreso il percorso della digitalizzazione. Tra i relatori il prof Marcello Mastrorilli, responsabile CREA Agricoltura e Ambiente.

“Sicuramente l’agricoltura oggi come non mai ha bisogno di digitalizzazione, di nuove tecnologie per poter avere il controllo di quelle che sono le dinamiche d’impresa- ha dichiarato il presidente di Coldiretti Brindisi Filippo De Miccolis- l’agricoltura di precisione, invece, ci permette di avere maggior efficienza nella produzione, nell’utilizzo delle risorse idriche, maggiore efficienza anche nella possibilità di acquisire nuovi mercati”.

Il fatto che si sia trattato di un incontro molto partecipato, che tanti agricoltori abbiano voluto conoscere le novità in materia, lascia ben sperare per il futuro di questo settore.

“Gli operatori del settore sono interessati a questo tipo di sollecitazioni- ha aggiunto e concluso De Miccolis- sentono ormai la digitalizzazione dell’azienda agricola e l’uso di nuove tecnologie non più come qualcosa del futuro, ma di assolutamente attuale”

“Ci sono due aspetti da sottolineare- ha esordito Vito Amodio, digital promoter- il primo riguarda la partecipazione, in questo caso numerosissima, da parte delle aziende. Il secondo è che abbiamo individuato tutta una serie di interlocutori e professionisti del settore, lo dimostra il fatto che all’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti di alcuni centri di ricerca. Di sicuro il supporto della Camera di Commercio di Brindisi è stato fondamentale per il raggiungimento di questo obiettivo, come prezioso è stato il supporto delle associazioni di categoria”

POTRESTI ESSERTI PERSO: