Venerdì 22 febbraio, nella ricorrenza del 19° anniversario della tragica scomparsa del Vice Brigadiere Alberto De Falco e del Finanziere scelto Antonio Sottile, avrà luogo la solenne commemorazione alla presenza del Sottosegretario di Stato, Prof. Salvatore Giuliano, del Capo di Stato Maggiore del Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Salvatore REFOLO e del Comandante Provinciale di Brindisi, Colonnello t.ST Pierpaolo MANNO.

La cerimonia, alla quale presenzieranno le massime Autorità politiche, civili, militari e religiose locali, una rappresentanza degli studenti delle scuole e i componenti dell’Associazione Libera di Don Ciotti, prevede la partecipazione della vedova Sottile e della figlia del Vicebrigadiere De Falco.

La commemorazione avrà inizio alle ore 10:00 con la deposizione di una corona d’alloro presso il “cippo” sito sulla complanare della SS. 379 al Km 46+300 in località Jaddico; a seguire la celebrazione di una Santa Messa che sarà officiata da S.E. Mons. Domenico Caliandro, Arcivescovo della Diocesi di Brindisi-Ostuni, presso il Santuario di Santa Maria Madre della Chiesa.

Una ricorrenza molto sentita dalla cittadinanza e dalle Fiamme Gialle.

All’epoca, in seguito al triste evento luttuoso, il Ministero degli Interni inviò in Puglia un migliaio di uomini, tra finanzieri, carabinieri e poliziotti, con il mandato di fermare i traffici illeciti del contrabbando di sigarette.

L’eccezionale azione di contrasto, che prese il nome di «Operazione Primavera», si concluse con una netta vittoria da parte dello Stato che riuscì, in breve tempo, a ristabilire la legalità nella provincia brindisina.