Dal 23 al 25 maggio si terrà a Brindisi “Moving Architects: alla ricerca di una rivoluzione culturale”, iniziativa organizzata dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Brindisi che si terrà in contemporanea con l’evento nazionale Open! Studi aperti.

Trasformare i luoghi di lavoro in spazi di incontro informale in cui sia possibile conoscersi, dialogare, confrontarsi e scambiare le proprie opinioni, assistere ad attività oltre che scoprire di persona gli ambienti in cui i professionisti operano. E’ questo l’obiettivo della terza edizione di OPEN! STUDI APERTI, che prenderà il via venerdì 24 maggio, in tutta Italia.

La manifestazione, organizzata dal Consiglio Nazionale degli Architetti, PPC e dagli Ordini territoriali, accomunerà idealmente tutti gli studi italiani in un unico grande evento diffuso nell’ambito del quale gli studi di architettura apriranno contemporaneamente le loro porte al pubblico.
Un’occasione, dunque, per comunicare le proprie specificità, sviluppare contatti, farsi conoscere nel proprio quartiere, nelle aree decentrate.

“Lo scopo principale- ha dichiarato Serena Chiarelli, presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Brindisi – è far conoscere, anche ai non addetti ai lavori, le specializzazioni e gli ambiti in cui operano i singoli studi, stimolare gli stessi architetti a promuovere il proprio lavoro e la propria attività e riflettere insieme alla società civile sulle visioni possibili e future delle nostre città e dei suoi luoghi”.

Da giovedì 23 a sabato 25 maggio, si terrà dunque l’evento collettivo “ Moving Architects: alla ricerca di una rivoluzione culturale” per far comprendere come un “non luogo” possa divenire “un luogo” delle città e per le città. Grazie anche alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Brindisi, nell’ambito della rassegna “Moving Architects”, trasformerà per tre giorni l’ex Convento delle Scuole Pie nella casa dell’Architettura e della Cultura e lo farà con mostre sui progetti realizzati dagli architetti della provincia di Brindisi e presentazioni di libri, convegni e seminari organizzati dall’Ordine.

Le porte dell’ex Convento si apriranno giovedì 23 maggio alle ore 17 con la presentazione del libro: “L’ARCHITEMARIO– VOLEVO FARE L’ASTRONAUTA” dell’architetto Christian De Iuliis. Il dialogo moderato da uno dei più grandi e importanti critici italiani di architettura contemporanea, l’architetto Luigi Prestinenza Puglisi che racconterà, in maniera ironica e a tratti paradossale, quanto sia affascinante ma decisamente complicato essere architetti oggi. Una riflessione, dunque, sull’attuale condizione professionale e sul ruolo e il significato sociale dell’architetto oggi.

Si proseguirà poi il venerdì 24 e sabato 25 aprile, sempre alle 17.00, con due workshop promossi dall’azienda ESEN FU, inerenti la progettazione delle facciate, la la scelta dei serramenti e le responsabilità del professionista nella loro posa in opera, la presentazione del libro “Luigi Fumagalli Architetto Ingegnere” dell’architetto Fulgenzio Clavica e si concluderà con il Convegno “San Leucio alla Minnuta: da area di risulta a scultura urbana” nel corso del quale la progettista arch. Ilaria Pecoraro racconterà in che modo progetto rappresenta sempre, per l’architetto, il più nobile momento metodologico di un atto creativo.
E’ possibile reperire l’elenco degli Studi partecipanti, i programmi e gli orari consultando il sito dell’Ordine degli Architetti PPC di Brindisi al seguente link www.architettibrindisi.it

POTRESTI ESSERTI PERSO: