Nella notte fra il 22 e il 23 maggio 2019 presso l’Ospedale Perrino di Brindisi, è avvenuto un prelievo di organi da una donna di 62 anni, il primo del 2019. Tutti gli organi prelevati sono risultati idonei al trapianto.

Le operazioni, iniziate con l’accertamento di morte e la richiesta del consenso al marito nel primo pomeriggio di ieri, sono proseguite con le attività di prelievo, iniziate in sala operatoria dopo la mezzanotte e concluse nella mattinata di oggi.

L’équipe medica dell’Ospedale Perrino ha lavorato, come sempre, in sinergia con il Centro Regionale Trapianti che, una volta allertato, inserisce i dati di compatibilità immunologica nella banca dati nazionale e consente così di attivare la procedura di individuazione del ricevente basata sulle caratteristiche genetiche e sulle urgenze cliniche dei pazienti in attesa. I reni e il fegato sono stati destinati al Policlinico di Bari, i polmoni sono stati prelevati da un’equipe di Bergamo, mentre le cornee sono state prelevate da un oculista del nostro Ospedale e inviate alla Banca nazionale di Mestre.

Ringraziamo i familiari che nonostante il dolore per la perdita improvvisa sono riusciti ad esprimere un gesto così altruista e di fondamentale importanza per chi è in attesa di trapianto. Un gesto utile anche a far riflettere sul ruolo determinante che ognuno di noi può avere nel sistema dei trapianti attraverso la manifestazione della propria volontà a donare.

UFFICIO STAMPA ASL BR