Nell’anno della Stella Michelin al Due Camini, domenica 26 maggio Borgo Egnazia celebra per la prima volta la Puglia gourmet con una inedita Festa in Piazza: una notte “di stelle”, un evento che per la prima volta riunisce in questo scenario unico alcuni tra i migliori chef stellati del panorama gastronomico pugliese.

Borgo Egnazia conferma così il suo continuo impegno nella valorizzazione delle eccellenze pugliesi e propone questa serata per celebrare una nuova visione della cucina regionale che è in costante crescita. Negli ultimi anni, infatti, la nota e amata tradizione culinaria pugliese è diventata punto di partenza per lo sviluppo di originali interpretazioni contemporanee firmate da talentuosi chef, che, con impegno e creatività, hanno reso la Puglia una delle regioni più interessanti e vivaci nell’attuale panorama gastronomico nazionale.

Una serata per festeggiare tutti insieme la crescente importanza per la regione Puglia di una cucina enogastronomica di qualità come uno dei migliori veicoli di promozione per la regione stessa.

“Stelle di Puglia” sarà quindi una grande festa nel cuore pulsante di Borgo Egnazia, in cui la più autentica tradizione culinaria pugliese sarà esaltata dall’innovazione e dalla creatività degli chef stellati che si muoveranno in direzioni differenti (e in alcuni casi imprevedibili). Ogni ristorante ospite si racconterà proponendo un piatto che lo rende contemporaneo ma sempre legato ai sapori della Puglia, per una cena tanto inedita quanto gustosa.

Protagonista di questo magnifico evento sarà prima di tutto Domingo Schingaro, executive chef del Due Camini, affiancato da tanti colleghi e amici: i due chef stellati Maria Cicorella e Antonio Zaccardi del Pashà, Felice Sgarra, lo chef stellato del ristorante Umami di Andria, ora anche al Grotta Palazzese di Polignano a Mare, Teresa Buongiorno di Osteria Già Sotto l’Arco, la chef Antonella Ricci e Vinod Sookar di Al Fornello da Ricci, lo chef Stefano Di Gennaro del Ristorante Quintessenza. Un’esperienza che si annuncia già memorabile, aperta a tutti gli appassionati gourmet che vogliono in una sola serata scoprire e apprezzare i piatti che hanno reso celebri questi chef.

Per maggiori informazioni https://borgoegnazia.it/stelle-di-puglia
In caso di condizioni meteo avverse, l’evento si svolgerà in un’area coperta.

Domingo Schingaro, da gennaio 2016 è Executive Chef di Borgo Egnazia, dove coordina tutta l’offerta ristorativa sotto la direzione di Andrea Ribaldone e cura il progetto gourmet del ristorante Due Camini, premiato con la Stella Michelin a novembre 2018.

Maria Cicorella, chef stellato Michelin del ristorante Pashà. Nasce in Puglia dove impara a cucinare per caso o, forse, per destino. Sforna il suo primo piatto a 8 anni e, per la testardaggine di suo figlio e per la passione che la contraddistingue, trasforma lo storico bar di famiglia in un ristorante che nel 2013 avrebbe poi ricevuto la prima stella Michelin.

Antonio Zaccardi, chef abruzzese40enne, è da circa un anno alla corte del Pashà di Conversano nell’elegante sede del Seminario Vescovile. Tra le ultime esperienze si annovera Piazza Duomo di Alba. Creatività, istinto e naturalezza fanno di chef Antonio Zaccardi uno dei volti più eclettici della cucina italiana.

Felice Sgarra, chef giovane ma già apprezzato a livello nazionale e internazionale, è nato ad Andria, dove è tornato per aprire il suo Umami, e si definisce un “cuoco artigiano”. Da gennaio 2019 una nuova grande avventura: Felice Sgarra prende le redini del gruppo Grotta Palazzese, trasloca con i suoi fratelli a Polignano, in uno dei ristoranti più belli al mondo. Lo aspetta un arduo compito, il bistrot Donna Gina, il ristorante Grotta Palazzese, la quasi apertura dell’hotel e dal 2020 la sala ricevimenti il Suono del Mare.

Teresa Buongiorno, chef autodidatta, fin da ragazzina ha coltivato la passione per i fornelli. Crea piatti studiati con attenzione, nei quali la tradizione locale si mescola con gradualità all’innovazione. Unico punto fermo: la selezione di materie prime di qualità soprattutto locali e stagionali, fatta insieme al marito Teodosio.

Stefano di Gennaro, chef e proprietario del Quintessenza Ristorante, di fatto autodidatta, ha costruito la sua carriera partendo dal basso, percorrendo la strada delle mansioni più umili e scalando le posizioni gerarchiche per imparare il mestiere in ogni forma di ristorazione. Premiato nel 2016 con la Stella Michelin, Stefano di Gennaro propone una cucina pulita, che presenta ogni ingrediente nella sua integrità di gusto più assoluta e la creatività diventa uno strumento per esaltarlo.

Antonella Ricci e Vinod Sookar, chef stellati di Puglia dal 1996 si sono conosciuti durante un seminario di cucina pugliese che Antonella ha tenuto alle Mauritius. Antonella coniuga la profonda conoscenza della ricchissima tradizione culinaria del territorio al confine fra Salento e Murge con una solida formazione alla celebre scuola di cucina di Lione di Paul Bocuse. Al suo fianco, nella vita e in cucina, c’è Vinod Sookar, che conquista gli ospiti con il sorriso aperto e la grande professionalità. Originario delle Mauritius, si è innamorato della Puglia e ha imparato velocemente a preparare a regola d’arte i suoi piatti.