Zizza: “50.000 persone in attesa della regione per la ripresa dell’attività ambulatoriale Asl”.

50.000 persone in provincia di Brindisi messe in attesa dalla regione per poter usufruire delle visite ambulatoriali dell’Asl.

Tutt’oggi gli ambulatori sono chiusi e i cittadini non ricevono le informazioni necessarie. Gli specialisti continuano ad essere pagati rimanendo a casa nell’attesa di ricevere indicazioni da parte della Regione Puglia per poter tornare a fornire i loro servizi e ancora una volta a pagarne le spese sono i poveri contribuenti. Mancano i piani sicurezza Covid e la gente è costretta ad aspettare per qualsiasi tipo di visita medica.

Il silenzio dei consiglieri regionali di Emiliano è imbarazzante. Non solo i disservizi dovuti alla chiusura di molti reparti nei presidi ospedalieri della provincia brindisina ma anche il totale abbandono da parte del governo regionale.

Insomma, chi dovesse aver bisogno di sottoporsi ad una visita medica potrà farlo solo privatamente e quindi pagando, perché la regione è INCAPACE di gestire la situazione sanitaria in Puglia. Tutto questo è una vergogna!

POTRESTI ESSERTI PERSO: