La low cost che fa capo alla principale compagnia aerea della Federazione russa, Aeroflot dal 16 aprile opererà i suoi collegamenti verso l’aeroporto di Vnukovo, 30 chilometri a sud ovest.

Bari chiama, Mosca risponde. Con nuovo volo da e per il capoluogo pugliese sulle ali di Pobeda, la low cost che fa capo alla principale compagnia aerea della Federazione russa, Aeroflot, già compagnia di bandiera dell’Unione sovietica. Che dal 16 aprile 2019 opererà i suoi collegamenti verso l’aeroporto di Vnukovo – 30 chilometri a sud ovest del centro della capitale russa – in code sharing con l’italiana Ernest Airlines.

Il volo è già disponibile sul sito della compagnia russa, dove lo scalo Karol Wojtyla di Bari viene indicato talvolta come “Palese airport”. Tre le frequenze settimanali: il martedì, giovedì e sabato. Almeno fino al 26 ottobre, secondo quanto risulta dal sito web del vettore. Gli orari cambiano in base al giorno della settimana, con il volo inaugurale di martedì 16 aprile che, per esempio, decollerà alle 12,20 per toccare la pista moscovita alle 16,55.

Ma se Pobeda debutta sulla rotta Bari-Mosca, S7 Airlines – “Siberian airlines”, per gli addetti ai lavori – non sta a guardare. Anzi. La prima compagnia a fare rotta sulla capitale russa da Bari, dopo il vuoto lasciato da altri vettori, affila le armi e moltiplica i suoi collegamenti. Fino a quattro voli a settimana verso l’aeroporto di Domodedovo, 45 chilometri a sud est della Piazza Rossa.

A partire dal 4 giugno, infatti, i caratteristici aerei verdi di S7 voleranno da e per Bari non solo la domenica e il martedì – come accade da quasi un anno – ma anche il mercoledì e venerdì. Stessa tabella di marcia fino a settembre, mentre dal 1° ottobre i voli diretti su Bari tornano a diradarsi. Con la stessa cadenza già in programma.

fonte RepubblicaBari.it

POTRESTI ESSERTI PERSO: