Regionali: ALTIERI (Lega),uscire da 5 anni lockdown Emiliano Prima uscita ufficiale per il candidato della LEGA a Regionali

Prima uscita ufficiale da candidato della LEGA alle prossime Regionali in PUGLIA per Nuccio ALTIERI: oggi, assieme al segretario regionale Luigi D’Eramo e a parlamentari, dirigenti regionali, sindaci e consiglieri comunali, ALTIERI ha presentato in un hotel di Bari il programma del Carroccio. Undici punti da sottoporre agli alleati di centrodestra e ai pugliesi: si va dalla semplificazione amministrativa al turismo, passando per gli interventi a sostegno dell’agricoltura, infrastrutture, sanità.

“La PUGLIA deve ripartire da 3 mesi di lockdown provocato dal coronavirus – ha esordito ALTIERI – ma anche dal lockdown causato negli ultimi cinque anni da Michele Emiliano. Io mi limito a fare l’interprete della visione della LEGA, la LEGA non è per progetti personali. Abbiamo scelto di dire che la PUGLIA deve ripartire. Emiliano ha bloccato di tutto tranne la Xylella che ieri è arrivata a Locorotondo.

Siamo un partito sovranista, noi vogliamo dare sovranità ai cittadini pugliesi che oggi sono sudditi maltrattati di un’amministrazione regionale. Emiliano ha bloccato i balneari, le imprese, il turismo, l’agricoltura. Emiliano ha governato da burocrate, inserendo procedure su procedure bloccando la voglia e la capacità dei pugliesi. Siamo una regione che parla di turismo ma che non è capace di fare un bando per dare la licenza di guida turistica a chi vuole mettersi al servizio degli ospiti”.

Secondo ALTIERI, “la PUGLIA, in questi anni, ha sofferto una mancanza di visione, facciamo una promessa: noi nomineremo subito gli assessori alla sanità e all’agricoltura. Sembra una banalità, ma oggi sui due temi principali di sviluppo non abbiamo chi se ne occupa”.

Fonte: Ansa

POTRESTI ESSERTI PERSO: