Al Festival di Polignano a Mare David Leavitt e Javier Cercas

Sarà l’astronauta Luca Parmitano, in collegamento da Houston, ad aprire l’edizione 2020 del Festival Il Libro Possibile. La pandemia non ha fermato la manifestazione culturale, primo appuntamento a livello nazionale a svolgersi fisicamente e non virtualmente, nel rispetto delle norme sanitarie, dall’8 all’11 luglio a Polignano a Mare, in provincia di Bari. Sostenuto per il terzo anno da Pirelli, il Festival annuncia anche la presenza del ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia e del ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa.

Tra i big della letteratura lo scrittore americano David Leavitt con il suo ultimo romanzo, ‘Il decoro’ che uscirà in anteprima mondiale il 2 luglio per Sem. Attesi anche Javier Cercas con il nuovo romanzo ‘Terra Alta’ (Guanda), lo scrittore e scienziato David Quammen e il Premio Pulitzer Lawrence Wright. Numerosi anche i rappresentanti del mondo delle istituzioni e gli imprenditori come Brunello Cucinelli, Oscar Farinetti e Marco Tronchetti Provera.
“Quest’anno, più che mai, abbiamo sentito forte il dovere di rimboccarci le maniche e organizzare il Festival nonostante tutto. Perché se l’Italia deve ripartire è giusto e necessario che riparta dalla cultura. Siamo convinti che un’offerta culturale qualificata possa contribuire in maniera concreta al rilancio del territorio, anche sotto il profilo turistico ed economico. Riteniamo, inoltre, necessario in questo momento di difficoltà e smarrimento, stimolare il dibattito, la libera informazione e lo scambio di idee. Per queste ragioni, in tempi record e con tutte le difficoltà del caso, siamo felici di annunciare la XIX edizione del Festival, come prima manifestazione nazionale in presenza”, ha spiegato Rosella Santoro, direttrice artistica del Libro possibile.

Una ripartenza che nell’edizione 2020, dedicata ai ‘Viaggiatori del Tempo e dello Spazio’, tema scelto prima del Covid 19, guarda al viaggio come dimensione di movimento nello spazio senza dimenticarci la lezione di quel tempo sospeso che ci siamo ritrovati a vivere.
“Questa edizione del Libro Possibile testimonia la voglia di ripartire di tutto il Paese. Negli anni il Festival ha dimostrato di essere un’iniziativa di qualità, capace di crescere e rinnovarsi affrontando temi di attualità attraverso dialoghi e confronti che meritano un palcoscenico ampio.
Pirelli, che da sempre alimenta il dialogo fra impresa e cultura, non poteva che ribadire il proprio sostegno a un appuntamento che ogni anno attrae illustri esponenti, italiani e internazionali, del mondo culturale”, spiega Marco Tronchetti Provera, Vicepresidente Esecutivo e Ceo di Pirelli.
Torna a Polignano Luciano Canfora che parlerà in anteprima assoluta del suo ultimo saggio ‘Europa gigante incatenato’, in uscita a luglio per Edizioni Dedalo. Tra le ultimissime pubblicazioni di questa casa editrice anche il libro ‘Il cielo è di tutti’ presentato in anteprima dall’astrofisica Patrizia Caraveo. L’arcivescovo di Taranto, Monsignor Filippo Santoro, parlerà per la prima volta del suo ultimo saggio ‘Querida Amazonia amata Italia’ (Palumbo). Prima presentazione “in presenza” per lo scrittore di romanzi storici, Marcello Simoni, con Il segreto del mercante di libri (Newton Compton).

A una settimana dalla proclamazione, sarà al Libro Possibile il vincitore del Premio Strega 2020. Tra gli autori italiani saranno presenti Diego De Silva, Chiara Gamberale, Luca Bianchini sul palco con Rita Dalla Chiesa, Fabio Volo, Gabriella Genisi, Pierluigi De Palma insieme all’attore Rocco Papaleo, Annarita Briganti e Federica De Paolis, vincitrice della seconda edizione del Premio DeA Planeta con il romanzo ‘Le imperfette’.
A Polignano a Mare anche Franco Cardini; la virologa Ilaria Capua; l’economista Carlo Cottarelli; Antonio Calabrò con il nuovo libro Oltre la Fragilità, il professore di Storia moderna Egidio Ivetic, Moni Ovadia e Walter Veltroni. (ANSA).

POTRESTI ESSERTI PERSO: