La Regione anticipa il governo nazionale. Per il governatore, è il «basso rischio nell’andamento dell’epidemia nella nostra regione» a permettere l’adozione del provvedimento

«Il provvedimento è stato possibile grazie al basso rischio nell’andamento dell’epidemia nella nostra regione, come accertato dal dipartimento Promozione della Salute e confermato dall’ultimo report del responsabile del coordinamento emergenze epidemiologiche».

Così il governatore Michele Emiliano spiega il via libera in Puglia, da oggi, agli sport di «contatto» come calcetto, basket, pugilato e arti marziali. «In tanti aspettavano questa ordinanza», conclude Emiliano.

La Regione Puglia, quindi, anticipa il governo nazionale che, invece, ha ancora rinviato la ripresa delle attività sportive da contatto. Tra le misure di sicurezza da adottare nei centri sportivi, garantire la distanza di almeno un metro nelle docce e spogliatoi, uso obbligatorio della mascherina per tutti, tranne quando si gioca, e accesso a scaglioni.

POTRESTI ESSERTI PERSO: