È stato presentato dal Comitato Festa patronale “Maria Santissima della Fontana” il bilancio economico dettagliato relativo agli eventi dello scorso 13-14-15 settembre.

Riconosciuta da più parti come un autentico successo, la Festa patronale ha avuto il suo apice con il concerto degli Stadio che hanno regalato alla Città di Francavilla Fontana una serata di grandi emozioni davanti ad un pubblico straordinario.

La Festa, che nel complesso ha prodotto una ricaduta economica rilevante, ha avuto un costo complessivo di 78 mila euro con una compartecipazione del Comune di soli 15 mila euro e del Teatro Pubblico Pugliese di ulteriori 15 mila euro.

“Con il deposito del bilancio della Festa patronale si chiude l’ottimo lavoro svolto nello scorso settembre – dichiara il Sindaco Antonello Denuzzo – dalla lettura del documento emerge che a fronte di un investimento del Comune in linea con quello degli anni precedenti, ossia 15 mila euro, questa Amministrazione è riuscita a realizzare una Festa dal forte impatto in termini di pubblico e di qualità. L’altro elemento che merita di essere sottolineato è l’inedito interessamento di un ente regionale quale il Teatro Pubblico Pugliese, che per la prima volta ha ritenuto di investire 15 mila euro nella nostra Festa considerandola un tassello importante all’interno di una più ampia cornice di attività di promozione del nostro territorio. L’aspetto ulteriore del bilancio che salta agli occhi leggendo i dati è la grande e generosa partecipazione popolare in termini di contributo economico per la riuscita della Festa. Sono certo – conclude il Sindaco – che, al netto di alcune isolate polemiche strumentali che lasciano il tempo che trovano, la Festa patronale del 2018 abbia aperto un processo di valorizzazione della Città in grado di fare emergere risorse umane, economiche e sociali di Francavilla. Abbiamo tracciato il sentiero, ora percorriamolo insieme”.

“Lo straordinario successo registrato dalla Festa patronale testimonia come a Francavilla sia possibile ripensare la tradizione lasciando inalterati il patrimonio immateriale che ci circonda – dichiara l’Assessore alla Cultura Maria Angelotti – la Festa patronale del 2018 ha aperto un nuovo orizzonte che abbraccia la valorizzazione del territorio, delle tradizioni e dei talenti presenti in Città. Dobbiamo fare tesoro di quanto realizzato e proiettarci con fiducia verso il futuro”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: