Erano stati modificati ad arte per impedirne l’identificazione. Ritrovati e restituiti al proprietario due escavatori del valore complessivo di 150mila euro

Erano stati modificati ad arte per impedirne l’identificazione. Ritrovati e restituiti al proprietario due escavatori del valore complessivo di 150mila euro, rubati a Salve (Le) il nove febbraio scorso. Due persone, un 30enne e un 43enne, sono stati denunciati per riciclaggio.

Il ritrovamento è stato fatto dai carabinieri dell’Aliquota radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana nell’ambito di un servizio mirato di controllo del territorio. Uno dei mezzi meccanici è stato ritrovato in contrada Carlo Di Noi Inferiore a Francavilla, si tratta di un escavatore cingolato Fiat Hitachi di colore rosso, presentava modifiche nei dati identificativi.

L’altro è stato trovato in un appezzamento di terreno in agro di Mesagne adiacente la Sp74 San Pancrazio Salentino-Mesagne. Si tratta di un escavatore cingolato marca Fiat Kobelco completo di benna, anche questo presentava modifiche nei dati identificativi.

“Il mezzo, oltre a presentare un colore diverso dall’originale (giallo anziché arancione, poiché riverniciato), è mancante della targhetta identificativa del numero di telaio, verosimilmente asportata al fine di renderne difficile l’identificazione. La targhetta era stata sostituita da altra targhetta relativa ad un mezzo di costruzione più recente”.“

POTRESTI ESSERTI PERSO: