Tutto pronto per la nuova edizione di Cortili Aperti, l’iniziativa promossa dal Comune di Francavilla Fontana e dall’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI), mette in mostra i gioielli architettonici cittadini.

Castello Imperiali sarà il centro di tutte le iniziative del weekend del 18 e 19 maggio 2019. Il programma, messo a punto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo con il coordinamento di Giuseppe Leone, prevede spettacoli, percorsi e incontri, tutti con ingresso libero e gratuito.

Insieme a Castello Imperiali e al MAFF, domenica 19 maggio saranno visitabili (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 21.00) anche Palazzo ForleoBrayda (ora Caroli), che ospiterà un’esposizione di vestiti antichi; Palazzo Foresio (ora Perrino), al cui interno sarà allestita una mostra di tombolo; e ancora Palazzo Argentina (ora Leo), Palazzo Salerno e Palazzo Bottari (ora Truppi). Le guide e i percorsi all’interno dei palazzi saranno a cura degli studenti del Liceo Classico Lilla, del Liceo Scientifico Ribezzo e dell’ITST Fermi di Francavilla.

Sabato 18 maggio si comincerà alle 17.30 con “Dialoghi in città: l’identità francavillese” a cura di Le Radici e Le Ali. Alle 18.30 sarà la volta de “Le tele della città: un patrimonio da recuperare” con lo storico dell’arte Nicola Cleopazzo che presenterà al pubblico quattro tele “dimenticate”, appartenenti all’archivio francavillese.

Alle 19.30, si terrà la tavola rotonda “Cultura e turismo sostenibile: il futuro di Francavilla”, che vedrà coinvolti gli Assessorati alle Attività Produttive e al Turismo, l’Ufficio Iat cittadino, imprenditori e professionisti del settore turistico. Alle 20.30 sarà di scena “Arrivi e partenze”, un concerto/spettacolo sulle musiche del Mediterraneo rilette in chiave moderna da Claudio Prima e Vincenzo Gagliani con le coreografie di Stefania Mariano e la regia del brasiliano Marcelo Bulgarelli.

Domenica 19 maggio alle 10.00 incontro “Cittadinanze: testimonianze e politiche d’inclusione”, che tenterà di dare una lettura tecnica e pratica sui temi dell’accoglienza a cura dell’Assessorato alle Pari Opportunità con lo SPRAR Baiti di Francavilla. Alle 11.00 appuntamento con il Castello Narrante, letture e laboratori per bambini e bambine delle pari opportunità a cura de Le Radici e Le Ali. Alle 12.00 spettacolo di marionette “Storie dal Bosco” della compagnia MaDiMù. Alle 17.30 convegno “Sei come sei” sui diritti LGBTQ con Mino Bungaro, Alessandro Taurino (docente di psicologia clinica dell’Università di Bari), Gianfranca Saracino (presidente Agedo Lecce) e Salvatore Miceli (associazione Polis Aperta).

Alle 18.30 “Luoghi di partecipazione e democrazia: quale futuro per Francavilla?”, percorso facilitato su beni e luoghi del patrimonio francavillese. Alle 19.00 di scena “Amaterasu”, performance teatrale dedicata alla leggenda della dea del sole shintoista. Si chiuderà alle 20.30 con “Namàr – L’essenza e il viaggio”, concerto di musica dei popoli con Nadia Martina (voce), Fabio Zurlo (fisarmonica), Gianpaolo Saracino (violino), Marcello Zappatore (chitarra), Vincenzo Grasso (clarinetto), Emanuele Coluccia (sax soprano), Andrea Esperti (contrabbasso) e Vito De Lorenzi (percussioni).