Rigettata la richiesta di annullamento e sospensiva della gara presentata dalla concorrente Ad Maiora

Giunge ad una svolta il contenzioso attorno alla gara per la gestione dei servizi cimiteriali a Francavilla Fontana: la terza sezione del Tar di Lecce con ordinanza depositata il 27 novembre ha rigettato la domanda di sospensiva dell’affidamento alla Cooperativa Ommi, ritenendo tardiva e irricevibile l’impugnativa da parte della Cooperativa Ad Maiora. Pertanto la Ommi al momento continuerà a gestire il servizio secondo il contratto di appalto.

Il contenzioso davanti ai giudici amministrativi era insorto quando il Comune di Francavilla Fontana aveva aggiudicato la gara alla Ad Maiora, seconda classificata, ritenendo che la vincitrice Ommi non possedesse il requisito di idoneità professionale previsto dalle condizioni della gara, dell’iscrizione alla Camera di Commercio. A quel punto la Ommi, attraverso gli avvocati Ernesto Sticchi Damiani e Amedeo Savino, con iniziativa giudiziali ed extragiudiziali, ha dimostrato con le necessarie certificazioni di possedere il requisito richiesto.

Il Comune di Francavilla Fontana ha quindi modificato la decisione, assegnando l’appalto alla Ommi. La cooperativa concorrente Ad Maiora, a quel punto, ha impugnato a sua volta il provvedimento di aggiudicazione della gara, chiedendo al Tar di Lecce di annullare l’atto e di sospenderne l’efficacia. Il ricorso, come già detto, è stato rigettato e la Ommi continuerà a gestire il servizio intrapreso il 10 settembre.“

POTRESTI ESSERTI PERSO: