Sono cominciati giovedì 15 gennaio 2015 i sopralluoghi per l’installazione dei ripetitori per il Wireless nei luoghi pubblici di Locorotondo e sono state acquistate nuove telecamere per il controllo del territorio e dei punti sensibili. Sono 15 le zone in cui verrà fornita la connessione wireless e che daranno vita al progetto “Locorotondo Città Wireless” per un importo stanziato di circa € 23.000 annui per 6 anni.

E’ stata aggiudicata, altresì, la gara per il rinnovo e l’implementazione strumentale dei sistemi informatici della Sala Ced del comune: a giorni inizieranno i lavori per la virtualizzazione dei Server e migrazione delle banche dati.

Con questo progetto l’Amministrazione Comunale di Locorotondo intende promuovere il servizio Wi-Fi sul territorio attraverso la realizzazione di una Rete Wireless “Locorotondo Città Wireless” che, inizialmente ed in via sperimentale, interessi i seguenti siti e/o aree: Palazzo Comunale, sito in Piazza Aldo Moro; Biblioteca Comunale sita in Via Morelli; Sala don Lino Palmisano sita in Via G. Almirante; Ufficio del cimitero comunale, sito in Via Cisternino; Edificio scolastico sito in Corso XX Settembre; Edificio scolastico sito in Piazza Mitrano; Edificio scolastico sito in Via Buonarroti; Edificio scolastico sito in Cda San Marco; Piazza Aldo Moro; Piazza Mitrano; Piazza Marconi; Piazza V. Emanuele e Villa Comunale; Area antistante Sala don Lino Palmisano; Sito 1 SS 172 – Via Fasano – per copertura videosorveglianza; Sito 2 SS 172 – Via Martina Franca – per copertura videosorveglianza.

Scopo del progetto è quello della realizzazione di hot-spot-pubblici in queste aree oltre alla realizzazione di una rete intranet al fine di collegare gli edifici periferici ed i plessi scolastici di competenza comunale all’interno della intranet del Comune di Locorotondo.

Questo consentirà all’Ente pubblico ed alle singole scuole vantaggi notevoli sia nell’erogazione dei servizi di fonia e dati, sia dal punto di vista economico, con relativa riduzione dei costi  della connettività attraverso la razionalizzazione dei sistemi, costi di telefonia, che dal punto di vista della qualità del servizio offerto avendo la disponibilità di banda larga tra le varie sedi, la gestione della sicurezza informatica, la possibilità di utilizzare la rete per l’erogazione di servizi evoluti “e-governement” – “videosorveglianza” – “monitoraggio ambientale” – “Vo.IP” – “servizi di comunicazione integrata”, e tanto altro.

 Nell’elaborazione progettuale, basata sul principio del “project financing”, sono previsti  i seguenti servizi minimi: Telefonia VoIP (Voice over Internet Protocol): tutte le sedi interessate dal progetto devono utilizzare la tecnologia VoIP in osservanza della legge finanziaria del 2008 (L.244/07 art.2 c.591) e del vigente Piano di razionalizzazione della spesa; Connettività IP ed accesso ad Internet: ciascuna delle sedi/aree interessate dall’intervento dovrà essere collegata a tutte le altre su protocollo IP.

La rete dovrà permette di gestire un solo collegamento ad Internet;  Servizi di comunicazione integrata: attivazione di sistemi integrati per la gestione unificata delle comunicazioni; Predisposizione di altri servizi innovativi: attivare nuove connessioni e nuovi servizi tra i quali dovrà darsi priorità al collegamento di aree di videosorveglianza per la sicurezza del cittadino, all’attivazione di aree Hotspot per l’accesso ad Internet ed alla dematerializzazione della corrispondenza. A tal fine, nella costituenda Intranet Comunale, verrà integrato l’attuale sistema di videosorveglianza per curarne la relativa gestione, oltre ad eventuali futuri ampliamenti del sistema, sia dal punto di vista organizzativo che nella scelta di apparati, compatibili con il sistema “Locorotondo Città Wireless”.

La ditta che si occuperà della realizzazione del progetto è la AFA SYSTEMS srl di Termoli, mentre l’intero sistema sarà gestito dal Responsabile per i Servizi Informatici del Comune di Locorotondo..

Tale realizzazione rappresenta un ulteriore tassello del mosaico progettuale che questa Amministrazione Comunale aveva proposto alla cittadinanza in campagna elettorale e che ha introdotto nelle proprie linee programmatiche. È fra gli obiettivi strategici quello di implementare l’utilizzo delle tecnologie informatiche al fine di realizzare un modello di città interconnessa, capace di mettere al centro del vivere urbano il cittadino, l’impresa e il turista. E questo è ampiamente previsto nella programmazione quinquennale a guida Tommaso Scatigna.

POTRESTI ESSERTI PERSO: