La prima delibera di giunta comunale del 2015 è stata dedicata alla richiesta di calamità naturale a seguito della nevicata di fine anno.
Il primo atto della giunta comunale di Tommaso Scatigna riporta la data dell’8 gennaio e prende in esame ciò che è accaduto a Locorotondo in occasione della nevicata del 31 dicembre 2014.

Questo il testo della delibera:

“PREMESSO CHE:
–  in data 29.12.2014 la Prefettura di Bari trasmetteva con proprio dispaccio prot.n.724  avviso condizioni metereologiche avverse e criticità diramate dal  Dipartimento Protezione Civile e dalla Regione Puglia, comunicando lo stato di allerta  per possibile evento nevoso nella giornata del 30.12.2014 e per le successive 36-48 ore, interessante anche la zona del Comune di Locorotondo;
– in data 31.12.2014 di fatto il territorio del centro urbano e l’agro del Comune di Locorotondo era interessato da copioso evento nevoso, che creava disagio e difficoltà alla circolazione e alla sicurezza stradale, nonché l’ impossibilità di collegamento  tra i diversi punti sensibili (ospedali, comune, farmacie, ecc.);
– l’evento in atto, col passare del tempo assumeva dimensioni  maggiori, fino ad isolare contrade dell’agro da cui giungevano da parte dei residenti segnalazioni e lamentele;
PRESO ATTO della situazione particolarmente critica anche alla luce dei ritardi d’ intervento sulle strade statali e provinciali;
CONSIDERATO che si rendeva necessario ed urgente  porre in atto specifici ed indifferibili interventi, al fine di fronteggiare  tale situazione, quali: lo spalamento e  la rimozione della neve, ripristinare per quanto possibile la viabilità intervenendo in soccorso agli automobilisti in difficoltà, organizzare il trasporto di malati bisognosi di dialisi ed altri interventi sanitari equiparabili;
Ai sensi e  per gli effetti delle leggi vigenti in materia di Protezione Civile, Legge n.225 del 24.02.1992 e D.L.vo n.112/1998, nonché la delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 08.03.2012  di approvazione del Piano Comunale di Protezione Civile, il Sindaco, di concerto con questo Comando Polizia Locale, assumeva la direzione ed il coordinamento delle operazioni d’ intervento, impartendo le opportune direttive e indicando le doverose priorità;
VISTO il D.Lgs. n.267 del 18 agosto 2000;
VISTI i pareri espressi ai sensi dell’art. 49, di regolarità tecnica e contabile da parte dei responsabili, del citato D.Lgs. n.267/2000 e riportati nel contesto della presente deliberazione;
A VOTI unanimi legalmente resi ed accertati da parte dei presenti;

DELIBERA

DI CHIEDERE al Presidente del Consiglio dei Ministri per il tramite del Prefetto di Bari e al Presidente dela Regione Puglia, ciascuno per le proprie competenze istituzionali, di voler dichiarare lo stato di calamità naturale e l’esistenza di eccezionale avversità  atmosferica, che ha colpito il territorio del Comune di Locorotondo in conseguenza dell’evento nevoso del 30 – 31.12.2014 e 01.01.2015, ivi compresa l’individuazione dei territori danneggiati”.

“Ci siamo messi a completa disposizione dei cittadini in quei giorni di festa” ha commentato il sindaco Scatigna, “com’è giusto che sia per amministratori attenti e responsabili. Abbiamo garantito le emergenze con la collaborazione dei privati che avevano dato preventivamente la propria disponibilità a prestare la propria opera. La richiesta di calamità naturale vuole rendere giustizia a quanti hanno subito danni ingenti a causa dell’eccezionale nevicata e al nostro Comune che ha fatto fronte ad una situazione di grande disagio e notevolo impiego di risorse. Ora sarà la politica regionale e nazionale a dover rispondere ai cittadini”.

Locorotondo, 20 gennaio 2015

POTRESTI ESSERTI PERSO: