E’ dal dicembre 2014 che il comune di Locorotondo con ordinanza del sindaco Tommaso Scatigna vieta l’utilizzo dei botti in luoghi pubblici o aperti al pubblico in occasione delle festività natalizie ed in particolare dei festeggiamenti di fine anno.

Anche per il 2018 l’Amministrazione Comunale ricorda che è in vigore tale ordinanza, la n.158/2017, che dispone il divieto di utilizzare o portare con se, in luogo pubblico o aperto al pubblico, materiale esplodente (petardi, castagnole e simili), su tutto il territorio comunale

L’inosservanza delle disposizioni dell’ordinanza è punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da €75,00 ad €.500,00 anche in ragione della pericolosità e del numero dei petardi, botti o altri artifici pirotecnici.

Le motivazioni sono connesse all’incolumità delle persone e dei luoghi pubblici, come si evince dall’ordinanza:

“durante le festività natalizie per tradizione, si verifica l’accensione di molteplici, contemporanei e numerosi spari e fuochi pirotecnici mediante ordigni appositamente confezionati di libera vendita. Esiste un oggettivo pericolo anche per i petardi dei quali è ammessa la vendita al pubblico, trattandosi di materiali esplodenti che, in quanto tali, possono provocare danni fisici sia a chi li maneggia sia a chi venga fortuitamente colpito. Serie conseguenze negative si possono determinare anche a carico di animali domestici e selvatici, in quanto il fragore dei botti, oltre ad ingenerare in loro una reazione di spavento, li porta di frequente a perdere l’orientamento o ancora peggio, esplodendo a ridosso di animali vaganti o di proprietà, causarne spesso il ferimento o la morte”.
Queste motivazioni sono alla base di questa ordinanza.

L’ordinanza è stata notificata ai Dirigenti dei locali Istituti Scolastici, alla locale Stazione dei Carabinieri ed alla Polizia Municipale. A quest’ultima e agli altri Agenti della Forza Pubblica è stato dato l’incarico di verificare l’osservanza del dispositivo.

negrita francavilla fontana