Scongiurato l’aumento della TARI per i contribuenti del Comune di Locorotondo. Si tratta di una vera e propria conquista del sindaco di Locorotondo, dott. Tommaso Scatigna, insieme alla sua maggioranza, che con una nota rivolta alle funzionarie responsabili dei settori Ambiente, Finanziario e Tributi del Comune di Locorotondo ha preso un dura posizione a difesa dei cittadini.

Nella nota si legge:
“Questa Amministrazione Comunale è da sempre impegnata nel migliorare la qualità del servizio Rifiuti, in ottemperanza alle disposizioni regionali e nazionali. Con l’avvio del servizio Aro da parte del nuovo gestore Monteco srl, l’intero sistema è ampiamente migliorato e ne sono prova i più che lusinghieri risultati raggiunti in termini di raccolta differenziata che ormai sfiora il 75%. A tanto si aggiunge la rinnovata disciplina regolamentare adottata da questo Comune anche col preciso intento di aumentare l’efficienza del servizio e ridurre complessivamente il quantitativo dei rifiuti prodotti dall’intera Comunità. Allo stesso modo, questa Amministrazione è da sempre impegnata nell’attuazione di una più equa applicazione della tassazione affinchè i corretti comportamenti ambientali si traducano in una riduzione della tassazione o quanto meno in una sua più equa distribuzione.

Per tali ragioni, per il corrente anno 2019, è ferma volontà di questa Amministrazione Comunale, che mi onoro di rappresentare, confermare il livello tariffario dell’anno trascorso senza incidere ulteriormente sugli utenti e, nel contempo, avviare tutte quelle azioni sinergiche che possano far conseguire riduzioni di costo del servizio complessivamente inteso.

In particolare, dovrà essere assicurata una capillare azione accertativa tributaria accompagnata da una altrettanto ed ancor più incisiva e sistematica azione informativa, rivolta agli utenti, tesa alla riduzione quantitativa dei rifiuti.
Questa Amministrazione, infatti, resta convinta che il miglior servizio ambientale attualmente reso alla Comunità, non debba passare attraverso una crescita tariffaria bensì attraverso una sua ridistribuzione che consentirà di incentivare, ancor più, comportamenti virtuosi da parte di tutte le categorie di utenti.

Si chiede, pertanto, di garantire l’invarianza del piano tariffario 2019 col preciso impegno, da parte di questa Amministrazione, di porre in essere tutte le azioni e le procedure volte al mantenimento dei costi relativi”.

Nella tarda serata di mercoledì 13 marzo, la Giunta Comunale ha quindi deliberato il Piano Tariffario 2019 senza alcun aumento sulle aliquote con grande soddisfazione da parte del sindaco Scatigna:

«Domenica da un palchetto le opposizioni gridavano che avremmo aumentato le tariffe TARI. Mentre loro giocano a fare gli amministratori…c’è gente che INCESSANTEMENTE lavora per il BENE dei suoi cittadini! Leggete bene…e vedete e ricordate in futuro cosa significa prendersi le RESPONSABILITÀ!!!! Con immensa fierezza vi auguro una serena giornata!»

negrita francavilla fontana