Sono state 64 le domande che i residenti nel Comune di Locorotondo hanno presentato per eliminare l’amianto dalle loro proprietà grazie ad un finanziamento pubblico.

I fondi, pari a €50.000, sono stati messi a disposizione dalla Regione Puglia attraverso un bando che il Comune si è aggiudicato con l’impegno di compartecipare con il 25% della quota assegnata, ossia con €13.000 (€12.500 arrotondati a €13.000 per una migliore contabilizzazione dei contributi).

La graduatoria stilata ha consentito a 44 richiedenti di poter avviare l’iter per ottenere il finanziamento necessario ad eliminare i manufatti pericolosi per la salute. Gli importi richiesti vanno da un minino di €500 euro ad un massimo di €3625.
Solo un richiedente non è stato ammesso in graduatoria, mentre 19 sono rimasti fuori per esaurimento dei fondi.

«Grazie a questo bando- ha commentato l’assessore all’Ambiente Vito Speciale- il territorio di Locorotondo sarà ripulito da quello che per anni ha rappresentato una delle più importanti fonti di inquinamento. Soddisfazione per aver avuto accesso anche nel 2018 a questo finanziamento, che consentirà a diversi cittadini di eliminare tettoie e manufatti in amianto, che altrimenti non sarebbero stati rimossi rappresentando un pericolo per la salute pubblica