È stato trasmesso, stamattina in modo ufficiale, al CEPELL Centro per il libro e la lettura il Patto Locale per la Lettura, sottoscritto giovedì 9 luglio tra il Comune di Locorotondo e 22 aderenti (associazioni, scuole, editori, librerie)

 

È stato trasmesso, stamattina in modo ufficiale, al CEPELL Centro per il libro e la lettura (Istituto Autonomo del Ministero per i Beni e le attività culturali e il turismo) il Patto Locale per la Lettura, sottoscritto giovedì 9 luglio tra il Comune di Locorotondo e 22 aderenti (associazioni, scuole, editori, librerie) che ha insignito Locorotondo del titolo di “Città del libro 2020-2021”. Città che Legge è un riconoscimento che viene attribuito dal “Centro per il libro e la lettura” e dall'”Associazione Nazionale Comuni Italiani”, ad alcune città che attuano politiche pubbliche di promozione della lettura, in tutte le sue forme.

Questo riconoscimento permetterà, ai firmatari del Patto per la Lettura di partecipare ai bandi di prossima emanazione da parte del CEPELL per conto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Siamo contenti di poter affermare che finalmente abbiamo tutti i tasselli atti a rendere accessibile la lettura: l’intento primo è quello di avvicinare alla lettura quanti restano all’ombra dei libri, un po’ per volontà un po’ per impossibilità, attraverso luoghi, manifestazioni e attori capaci di coinvolgere e motivare. Ricordando che leggere apre la mente, prepara il cuore e forma alla vita.

La nostra Amministrazione, in particolare l’Assessorato alla Cultura in sinergia con il Consigiere incaricato alla Pubblica Istruzione, si è avvalsa della collaborazione importante dell’associazione Cultura nel Borgo, artefice della rassegna Libri nei vicoli del Borgo che vanta, quest’anno, la sua nona edizione.

“Avvieremo un’azione coordinata e sistematica con la partecipazione di tutti gli attori locali interessati, pubblici e privati, che riconoscono nella lettura una risorsa su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso strumenti, concreti ed efficaci.” È così che ha annunciato l’ottenimento dell’ambito riconoscimento il referente del progetto Locorotondo città che legge, Nando Cannone, nonché Presidente dell’Associazione Cultura nel Borgo. Prossimo passo, a settembre, vedrà la costituzione di un tavolo di coordinamento di coordinamento e monitoraggio.

POTRESTI ESSERTI PERSO: