L’Amministrazione comunale di Martina Franca aderisce alla Marcia “Sicuri di restare umani” organizzata per il prossimo sabato (19 gennaio) a Taranto per dire “no” al Decreto sicurezza e immigrazione e rifiutare politiche inumane di discriminazione e odio.

Già nei giorni scorsi il Sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, aveva espresso preoccupazione per gli effetti della legge 132/2018 che avrà non poche ricadute negative per le comunità locali che dovranno gestire, paradossalmente, maggiore disagio e insicurezza.

La città di Martina Franca ha sempre messo in campo politiche di inclusione e di accoglienza, si pensi al Centro Sprar presente in città che, tra l’altro, è stato premiato tra le realtà virtuose europee per le migliori pratiche dell’accoglienza, integrando uomini e donne rifugiati politici alla vita sociale della nostra Comunità e creando un sistema di accoglienza diffuso.

Nei giorni scorsi, inoltre, il Sindaco, Franco Ancona, ha inviato una lettera di invito a Domenico Lucano, ex Sindaco di Riace, invitandolo a partecipare alla proiezione del documentario “Un paese di Calabria” che si terrà nel mese di febbraio in città.