Doveva interrompersi obbligatoriamente una delle due strisce positive: è successo alla Pallavolo Martina che ferma a quota sei il numero di vittorie di fila lasciando il Turi in testa alla graduatoria con dieci vittorie su altrettante gare.

La partita, però, è stata godibile e maggiormente equilibrata rispetto alla gara di andata, sintomo di una crescita costante della PM che si è palesata anche in una gara non proprio brillante se raffrontata alle ultime uscite. Parte subito bene il Martina portandosi sul 5-8 ma subendo il ritorno dei locali che ribaltano con Di Gregorio (10-8).

La parità a quota 12 siglata da Siena e D’Amico, però, è l’ultimo punto di contatto tra le formazioni. Il Turi conquista il break grazie a due attacchi out degli ospiti e lo mantiene sino al 21-19 quando due azioni negative di Logroio ampliano il gap e fissano il +4 confermato sino al termine dal muro di Fuentes (25-21). Secondo set deciso già nelle prime fasi: il 6-0 iniziale parla di un Martina un po’ imballato che, comunque, durante il costo del parziale tiene le distanze, si riavvicina ma deve poi cedere alla gestione oculata dei locali (25-17).

L’orgoglio della PM riemerge nel terzo set quando, dopo un inizio equilibrato, il Martina con Logroio e Colapinto si porta a +4 nella fase centrale del parziale. L’attacco più muro di Logroio costringe i locali al time-out (15-20) ma il rientro è solo di marca ospite, con i biancoazzurri che chiudono con il block-out di Logroio un set condotto in modo egregio (17-25). Turi, però, continua a mostrare doti in ricezione-difesa che si palesano in percentuali importanti, tali da costringere la PM ad attaccare più volte per concretizzare un punto.

Uno sforzo che il Martina sostiene in parte, subendo il +4 interno nelle prime fasi del quarto set (8-4 di Mangini) sul quale Spinelli blocca il gioco. La PM tiene il parziale, recupera un mini-break ma Cisternino sigla il 16-10 che sembra chiudere anticipatamente la gara. Colapinto non vuole arrendersi (21-18) e Manginelli mura il 23-20 che, però, è l’ultimo punto degli ospiti con i locali a chiuderela gara con Fuentes e Di Gregorio (25-20). Gap ridotto ma non annullato, terzo posto confermato e un percorso che deve subito ripartire nella gara interna contro Lecce, alla ricerca di un successo che cancelli l’opaca prestazione in terra salentina.

Campionato di volley Serie C gir. A – 3° giornata di ritorno – Turi (BA), PalaSport
ARRE’ FORMAGGI TURI – PALLAVOLO MARTINA 3-1 (25-21, 25-17, 17-25, 25-20)

ARRE’ FORMAGGI TURI: Cassano 0, Fuentes 16, Colapietro 0, Rizzi ne, Atene 0, Mangini 17, Furio 9, Capurso 1, Digregorio 8, Castellana (L), Putignano 0, Cisternino 13. Coach: Difino. Ace 2, Muri 7, B.S. 12.
PALLAVOLO MARTINA: Mancini (L), D’Amico 10, Massafra 0, Lerna ne, Siena 5, Colapinto 12, Schena 9, De Leonardis ne, Logroio 13, Fortunato 0, Siliberti ne, Manginelli 1. Coach: Spinelli. Ace 1, Muri 11, B.S. 4.

Arbitri: Carlucci di Ugento e Marsano di Matino.

Ufficio comunicazione ASD Pallavolo Martina

negrita francavilla fontana