La Giunta Municipale, nella seduta dell’8 ottobre, ha approvato, tra diversi provvedimenti, quello relativo a nuove postazioni di studio presso il Villaggio S. Agostino nel cuore del Centro storico di Martina.

Dopo la ripartenza a giugno dell’ attività della Biblioteca comunale, che continua a funzionare per le sue funzioni di prestito consultazione e ricerca e di luogo di cultura, è rafforzato il bisogno di disporre da parte di studenti universitari, e non solo, di postazioni di studio per diversi motivi. A tal fine, l’Assessore alle Attività culturali e Diritto allo studio Antonio Scialpj ha proposto all’Amministrazione comunale una delibera per utilizzare trenta postazioni di studio in sicurezza presso l’ ex Convento delle Agostiniane, ora S. Agostino.

In verità da anni, cortesemente, il Villaggio e il suo presidente, don Martino Mastrovito, hanno mostrato grande sensibilità per venir incontro a questa esigenza nei mesi estivi o per diverso utilizzo del salone della Biblioteca. E da luglio sono attive nove postazioni in sicurezza.

Dal 1 novembre al 31 dicembre saranno trenta i posti di studio stante l’emergenza sanitaria dovuta al Covid che non consente di utilizzare a pieno regime i posti della Biblioteca dove sono funzionanti 24 postazioni assegnate per bando pubblico ai singoli richiedenti, a cui si aggiungono le cinque postazioni ricavate nella sala del Pinacoteca al secondo Piano di Palazzo Ducale. Le nuove postazioni saranno assegnate per bando disposto dall’Ufficio cultura.

“Per il 2021 bisogna mantenere questo indirizzo poiché il Covid impone questa programmazione predisponendo la relativa copertura finanziaria nel prossimo bilancio”, ha affermato Antonio Scialpi.

POTRESTI ESSERTI PERSO: