Grande successo della Mostra “Picasso e l’Altra Meta del cielo”

Oltre 7000 visite, questo è il bilancio della mostra diffusa "Picasso e l'altra metà del Cielo" presente dal 24 aprile scorso e fino al 4 novembre a Martina Franca, Mesagne e Ostuni.

Oltre 7000 visite, questo è il bilancio della mostra diffusa “Picasso e l’altra metà del Cielo” presente dal 24 aprile scorso e fino al 4 novembre a Martina Franca, Mesagne e Ostuni. “Non possiamo che essere soddisfatti di questa risposta di pubblico. – dice Pierangelo Argentieri – di Puglia Micexperience, rete d’impresa organizzatrice dell’evento – La grande partecipazione del primo periodo di esposizione conferma che la scommessa fatta di distribuire una mostra in un territorio vasto sta dando i suoi frutti.” Tantissimi gli abitanti delle tre città che hanno già visitato la mostra è numerosissimi turisti che hanno approfittato dell’esposizione per visitare le bellezze dei tre paesi e di quelli limitrofi.

Pablo Picasso e le donne: l’irrisolto rapporto che permea vita e opera del genio spagnolo (Malaga, 25 ottobre 1881 – Mougins, 8 aprile 1973) tra smisurate passioni e reiterate conflittualità, è il grande protagonista di “Picasso – L’Altra Metà del cielo”, il progetto espositivo realizzato da Puglia Mice Experience e Associazione Metamorfosi in collaborazione con la Regione Puglia e i comuni di Martina Franca, Mesagne e Ostuni, che dal 24 aprile al 4 novembre 2018 presenta in Puglia un’ampia selezione di opere provenienti da collezioni private. Curata da Francesco Gallo Mazzeo, docente all’Accademia di Belle Arti a Roma, la mostra porta in esposizione olii, grafiche e ceramiche di Picasso, un acquerello dell’artista e amante Dora Maar, grafiche e fotografie di Françoise Gilot, un’altra delle donne che ha accompagnato la vita del maestro spagnolo. L’esposizione è completata, come una sorta di “mostra nella mostra”, da una selezione fotografie di Edward Quinn, il fotografo irlandese che dal 1951 fino alla morte di Picasso fu legato all’artista da una profonda amicizia, e da un nucleo di foto di Robert Capa.

La mostra, visitabile con un unico ticket di ingresso, coinvolge 3 straordinarie e suggestive location pugliesi: il Palazzo Ducale a Martina Franca, dove sono esposte le opere in ceramica del genio spagnolo e l’olio su tela “Il Moschettiere” del 1964, il Castello Normanno Svevo di Mesagne dove è possibile ammirare diverse opere grafiche fra cui la celebre Barcelona Suite e l’olio su tela “Busto di Donna II” , PalazzoTanzarella nel pieno centro storico di Ostuni con una collezione inedita di scatti di Edward Quinn e Robert Capa e l’inedita incisione “Toros en Vallauris”.

Riceviamo e pubblichiamo

Guarda Anche
Scelti Per Te