San Michele Salentino: Gabriella Genisi inaugura la rassegna ” Incontri d’autore”

Gabriella Genisi inaugura, venerdì 13 Luglio, alle ore 19, in Piazza Marconi, a San Michele Salentino (Br), la rassegna letteraria “Incontri d’Autore” fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale e dall’assessorato alla Cultura.

La scrittrice pugliese presenta il suo ultimo libro “La teoria di Camila. Una nuova geografia familiare” (Giulio Perrone Editore), raccontano, con la propria sensibilità, una vicenda semplice e struggente, colma di sentimenti sopiti per troppo tempo che vogliono urlare ciò che si portano dentro da tanto. Una storia drammatica colma, però, di speranza.

Introduce e dialoga con l’autrice, l’Avv. Tiziana Barletta, Assessore alla Cultura.

Il libro. Non esiste un’età definita per diventare adulti, accade quando muore un genitore, che tu abbia cinque anni o cinquanta. È così anche per Marco, un ingegnere romano, una sera, dopo una partita di calcetto. La telefonata di Camila, la badante di suo padre, lo proietterà in pochi secondi in un’altra parte della vita. Nell’ora successiva Marco si ritrova a girovagare nella notte di Roma, incapace di accettare il lutto, incapace di comunicare con chiunque. Quando prende coscienza, ad aiutarlo in questo difficile passaggio troverà Camila. La stessa donna che in qualche modo lo ha allontanato da suo padre, occupandone lo spazio emotivo, sottraendo comprensione e tenerezza. In una notte lunghissima e dolorosa passata a fare i conti con gli errori del passato, con un futuro ancora tutto da vivere, si riannoda un filo spezzato tra un padre che non c’è più e un figlio che non riesce a smettere di averne bisogno.

L’autrice. Gabriella Genisi nasce nel 1965. Abita vicino al mare, a pochi chilometri da Bari. Appassionata di arte, cucina e letteratura, ha scritto numerosi libri: Come quando fuori piove, Fino a quando le stelle, Il pesce rosso non abita più qui. Alcuni suoi racconti sono presenti in antologie.

Con la casa editrice Sonzogno ha pubblicato La circonferenza delle arance (2010), primo caso della commissaria Lolita Lobosco che ha ispirato la serie televisiva per la Rai scritta da Gabriella, sceneggiata da Ivan Cotroneo e interpretata da Micaela Ramazzotti, successivamente Uva noir , Giallo ciliegia, Gioco pericoloso, Spaghetti all’assassina, Mare Nero e Dopo tanta nebbia. E’ risultata, infine, essere, da un sondaggio del Corriere della Sera, la giallista vivente più amata insieme a Camilleri ed i diritti televisivi per la serie di Lolita sono stati opzionati da Luca Zingaretti per la ZOCOTOCO Produzione.

Guarda Anche
Scelti Per Te