Il Sindaco di San Michele Salentino, con ordinanza contingibile ed urgente n. 76/18 del 13/11/2018, ha disposto l’accalappiamento, trasporto e ricovero urgente di cani randagi presso struttura idonea.

Nel testo dell’ordinanza si fa riferimento agli articoli 823 e 826 del Codice Civile: “il Sindaco esercita la tutela delle specie animali presenti allo stato libero nel territorio e provvede ai sensi della Legge Regionale n. 12/95 ad attuare tutte le strategie necessarie per fronteggiare il problema dei cani vaganti in ambito urbano e rurale provvedendo direttamente o in convenzione all’accalappiamento degli stessi, al ricovero e al mantenimento presso appositi rifugi”; disposizioni riaffermate anche dall’ordinanza del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 16 luglio 2009.

Questa ordinanza si è resa necessaria per le “diverse segnalazioni di cittadini pervenute al Comando di Polizia Locale circa la presenza di numerosi cani randagi aggressivi all’interno dell’abitato di San Michele Salentino sovente raggruppati in branco e soliti rincorrere sia pedoni che autovetture in transito.

POTRESTI ESSERTI PERSO: