La signora Maria Turrisi, una lavoratrice agricola, festeggiata ieri anche dal sindaco e dall’amministrazione civica.

Circondata dall’affetto dei figli, dei nipoti e del pronipote Michele di appena 9 mesi, nonna Maria Turrisi ha spento ieri, mercoledì 16 gennaio, ben 104 candeline.

Da sempre cittadina di San Michele Salentino (che fino all’ottobre del 1928 era però una frazione di San Vito dei Normanni), nata il 16 gennaio 1915, è cresciuta forte, legatissima alla sua famiglia, ai suoi 6 figli e alle sue amicizie.

Si è presa cura, amorevolmente, di loro nonostante il duro lavoro nei campi la tenesse per molte ore lontana da casa. Considerato l’anno di nascita, la signora Maria ha attraversato la storia del ventesimo secolo, vedendo passare davanti ai suoi occhi praticamente tutto il ‘900.

“Per la nostra comunità è un orgoglio avere una cittadina così longeva – ha dichiarato il sindaco, Giovanni Allegrini – che racchiude un po’ la storia di San Michele. E’ una donna forte, determinata, un esempio per tutti noi e per questo l’amministrazione comunale ha voluto dedicarle un compleanno speciale per portarle l’abbraccio dell’intera comunità sammichelana”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: